«Per prima cosa, avendo i tifosi al centro del nostro business qualsiasi problema che impatta sull’esperienza di DAZN da parte dei fan è un problema serio e, ovviamente, ci rammarichiamo per i disagi». Esordisce così James Rushton, ceo di DAZN, in un’intervista alla Gazzetta dello Sport dopo il weekend di esordio della piattaforma (a cui ci si può abbonare gratis per un mese qui).

«Abbiamo avuto assoluta chiarezza delle prestazioni della piattaforma, incluso il peggioramento del servizio nei primi 20 minuti del secondo tempo di Lazio-Napoli – ha proseguito Rushton alla Gazzetta (qui l’intervista completa) -. Abbiamo avuto un peggioramento della performance che ha generato il re-buffering  per circa il 10% di tutti gli utenti per un periodo di 20 minuti. La falla di sistema non ha alcuna correlazione diretta con il numero totale di visualizzazioni, con la pila tecnologica di Dazn o la dorsale Internet italiana. L’esperienza visiva migliorerà».

Intanto, spiega la Gazzetta, il gruppo Perform assicura che a breve sarà tutto sistemato definitivamente. Intanto i numeri di partenza sono incoraggianti per DAZN, al netto dei problemi: ci sono state centinaia di migliaia di registrazioni e domenica all’84’ di Sassuolo-Inter c’è stato il picco del weekend con 440mila visualizzazioni.

Per la seconda giornata di campionato, DAZN trasmetterà in esclusiva Napoli-Milan, anticipo di sabato alle 20.30. Domenica invece toccherà a Spal-Parma alle 18 e a Frosinone-Bologna alle 20.30.

Per la terza giornata, invece, DAZN manderà in onda Parma-Juventus alle 20.30. Le due gare domenicali scelte da DAZN sono invece Fiorentina-Udinese alle 18 e Chievo Verona-Empoli alle 20.30.