Andrea Zappia (Foto: ufficio stampa Sky Italia)
Andrea Zappia (Foto: ufficio stampa Sky Italia)

«Non c’è alcun interesse a rilevare Mediaset Premium, ma c’è un accordo sulla piattaforma tecnologica, che è nelle mani di Mediaset, e che potrà esercitarlo più avanti nel corso dell’anno a suo favore».

Lo ha detto l’amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Zappia, rispondendo alle domande dei cronisti durante la conferenza stampa di presentazione dei nuovi prodotti della pay tv satellitare. L’accordo riguarda l’opzione put che dà diritto a Mediaset di vendere tra novembre e dicembre del 2018 la newco con alcuni asset di Premium.

Zappia si è anche soffermato sul processo di commercializzazione dei diritti tv della Serie A per il triennio 2018-2021, che oggi ha visto la Lega di Serie A chiudere la porta a Mediapro, che avrebbe rilanciato con un’offerta da 6,6 miliardi per 6 anni.

Diritti tv Serie A: «Ci aspettiamo che entro giugno si sblocchi tutto»

«Non intendo parlare non perché non abbia un punto di vista, ma per rispetto della Lega e degli altri concorrenti, dal momento che si sta facendo un percorso non semplice, visti i tempi. Per rispetto della situazione, che è molto tirata, non mi sembra il caso di parlare», ha affermato Zappia.

Tuttavia, ha aggiunto il numero uno di Sky Italia, «ci aspettiamo che entro il mese di giugno si possa sbloccare tutto».