ceferin sede finale champions league asia america
Aleksander Ceferin (Insidefoto)

Ceferin sul fairplay finanziario – Non solo Var e Champions League. Nell’intervista rilasciata a “La Gazzetta dello Sport”, il presidente della Uefa Aleksander Ceferin ha parlato anche del fairplay finanziario e dei vari aspetti che gli ruotano attorno: «Servono nuove misure e stiamo coinvolgendo tutti, anche i giocatori. Intanto, limiti alle rose: ma anche nei campionati, sennò paga soltanto la Champions. Poi, limitare o vietare i prestiti: ma non si può fare in Italia dove non ci sono seconde squadre. Il salary cap ha qualche problema legale ma la luxury tax sarebbe praticabile. Dobbiamo essere tutti d’ accordo, ma anche i grandi club vogliono questi interventi».

Ceferin: «Ho timore per la Var al Mondiale. In Champions? Dal 2019-2020»

Ceferin sul fairplay finanziario: «Facciamo di tutto per aiutare»

Poi una battuta su chi potrebbe avere problemi proprio con il Financial Fair Play, come Milan o Paris Saint-Germain: «Parliamo in generale: non vogliamo uccidere nessuno, né gli diciamo “o così o fuori”. Facciamo di tutto per aiutare, di tutto, non siamo la polizia, ma ci sono anche regole da rispettare. E un giudizio indipendente».

1 COMMENTO

  1. Ma come si fa a non fare domande sulla Champions che è diventata una competizione elitaria con massimo 5,6,7 società che possono vincerla? Niente domande sul salary cup come accade negli sport americani

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here