L'allenatore del Milan, Gennaro Gattuso
L'allenatore del Milan, Gennaro Gattuso

«Non giudico Gigi perché faccio già fatica a giudicare me stesso. Negli ultimi anni di carriera, la vena mi si è chiusa spesso».

Così l’allenatore del Milan, Gennaro Gattuso, ha commentato lo sfogo del capitano della Juventus, Gigi Buffon, al termine della partita dei bianconeri di Champions League con il Real Madrid.

«Ho dato una capocciata a Jordan e ho preso cinque giornate di squalifica, all’Olimpico sono andato su una balaustra a offendere il mio ex allenatore Leonardo e mi sono preso una bella multa. Tante volte provo imbarazzo per mio figlio che mi mostra le immagini su Internet», ha sottolineato Gattuso.

«Per me Gigi è stato un grandissimo compagno e un grande campione. Quando si sentirà, chiederà scusa ma non è quello il problema», ha aggiunto l’allenatore del Milan.

Gattuso ha inoltre espresso un giudizio positivo sul momento attuale del calcio italiano in Europa, sottolineando come la Serie A possa ritenersi all’avanguardia anche grazie all’introduzione del VAR,

«Provo orgoglio per il nostro calcio», ha affermato Gattuso, «da anni non si vedevano prestazioni così importanti.

Gattuso si è detto «orgoglioso anche per la nostra Var, è qualcosa che leva ogni dubbio e non capisco perché non si siedano a un tavolo e non trovino come sfruttarla in tutti i campionati europei e mondiali. Non capisco cosa facciano quegli uomini sulla linea di fondo».

PrecedenteMilano Design Week, una mostra sui 40 anni delle maglie da calcio Nike
SuccessivoLa Juve lancia UNDICI e punta sullo sviluppo del brand all’estero