Il presidente del Milan, Yonghong Li (foto: Daniele Mascolo)
Il presidente del Milan, Yonghong Li (foto: Daniele Mascolo)

«A causa di un eccessivo prolungamento dei tempi di iscrizione dell’ Offerta in Opzione da parte del competente Registro delle Imprese, detta Offerta in Opzione risulta iscritta a far data dal 29 marzo 2018».

Con questa motivazione, pubblicata sul proprio sito ufficiale, il Milan ha fatto sapere che «il termine ultimo per l’esercizio da parte degli azionisti della Società del proprio diritto di opzione per la sottoscrizione delle Azioni Milan risulta posticipato al 13 aprile 2018 (compreso)».

Aumento di capitale Milan: ancora una settimana per Yonghong Li

A poche ore dalla dead line, che era prevista per le 17 di oggi, Yonghong Li avrà dunque a disposizione un’altra settimana abbondante per provvedere al versamento della prima tranche da 10 milioni dell’aumento di capitale da 38,88 milioni (37,44 milioni più 1,44 milioni di sovrapprezzo) deliberato dal cda dello scorso 13 marzo.

Martedì della scorsa settimana era filtrata la notizia che il bonifico da parte dell’azionista di maggioranza era partito, ma il passare dei giorni non aveva dato riscontri.

Dal Milan comunque sottolineano che il denaro – al di là dello slittamento – arriverà da Mr Li, senza la necessità di ricorrere a un nuovo prestito del fondo Elliott, che si era reso disponibile. Scenario che lo stesso Li aveva confermato nel corso dell’ultimo cda.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here