Marco Fassone, ex amministratore delegato del Milan (Insidefoto.com)

Aumento di capitale Milan – Anche se in ritardo rispetto a quanto programmato, Yonghong Li ha versato gli ultimi 3 milioni di euro della prima tranche da 60 milioni dell’aumento di capitale per il Milan. Al momento Li resta a tutti gli effetti il proprietario del Milan, anche se – come abbiamo già accennato – non gli dispiacerebbe poter contare su un socio di minoranza. Nel frattempo la proprietà sta cercando di onorare tutti gli impegni presi, tra cui il prossimo: versare entro il 23 marzo la prima tranche del prossimo aumento di capitale, previsto per la fine della stagione.

Aumento di capitale Milan: Fassone ottimista, Elliot monitora la situazione

Resta soltanto da capire come ci si muoverà per quanto riguarda il discorso rifinanziamento, sul quale l’ad Marco Fassone è parso comunque ottimista: «Sono convinto che si farà. La Uefa vuole essere rassicurata sulla stabilità del club, io sono convinto di avere gli strumenti per farlo». E – come riporta “Il Corriere della Sera”, qualora Li dovesse mancare nei pagamenti, l’alleato di Fassone sarà proprio Elliot. Il fondo americano ha interesse che la sua garanzia, il Milan, sia in buona salute, e possibilmente nelle coppe.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here