Bilancio Liverpool 2017
Tifosi del Liverpool (Foto Insidefoto.com)

Bilancio Liverpool 2017 – Continua a crescere il fatturato del Liverpool, spinto dai ricavi da diritti tv e dai ricavi da stadio. Il club inglese ha annunciato in questi giorni i risultati economici dell’esercizio chiuso al 31 maggio 2017.

Le entrate complessive sono aumentate a 364 milioni di sterline (301,8 milioni nel 2016), cifra che ha permesso un ritorno all’utile (pari a 39 milioni di sterline) dopo la perdita di 21 milioni di sterline nell’esercizio 2016. I ricavi da diritti tv sono aumentati di 30 milioni sterline raggiungendo quota 154 milioni, grazie all’entrata in vigore del nuovo contratto televisivo della Premier League, mentre le entrate commerciali sono cresciute di 20 milioni a 136 milioni, dovuto agli accordi per 12 nuove partnership tra cui Malaysia Airlines, Konami e Joie.

Bilancio Liverpool 2017
Anfield, stadio del Liverpool (foto Insidefoto.com)

In questo periodo finanziario, inoltre, il Liverpool ha aperto la nuova Main Stand, che ha portato la capienza di Anfield a 54.074 spettatori: fattore che, nonostante il Reds non abbiano giocato in Europa nella passata stagione, ha permesso di far crescere i ricavi da matchday di 12 milioni a 74 milioni di sterline, principalmente come risultato delle maggiori vendite per l’hospitality. “A seguito dei continui investimenti in denaro in giocatori e infrastrutture di capitale – spiega la società inglese-, il debito bancario netto è aumentato di 22 milioni a 67 milioni, cifra che è sostenibile data la crescita complessiva delle performance finanziarie del club”.

Andy Hughes, Chief Operating Officer del Liverpool, ha dichiarato: “Con il pieno sostegno della proprietà, negli ultimi sette anni abbiamo migliorato la posizione finanziaria del club e questi risultati dimostrano ulteriormente i nostri solidi progressi, nonostante i costi nel calcio siano in costante crescita”.

dove vedere Liverpool-Hoffenheim Tv streaming
Jurgen Klopp, allenatore del Liverpool (Foto: Insidefoto)

“Durante questi sette anni, in alcune stagioni abbiamo chiuso in utile, in altre in perdita, situazione che può essere attribuita, principalmente, ai costi dei giocatori e ai tempi dei pagamenti. Ciò che è importante è la tendenza di fondo che è proseguita con l’obiettivo di rafforzare la nostra posizione finanziaria con profitti reinvestiti nel club e nei giocatori, permettendo di far diventare la stabilità a lungo termine una realtà”, ha concluso Hughes.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here