Champions League
(Insidefoto.com)

La raccolta delle scommesse in Italia sulla Champions League cresce, ma ha un impatto in calo sul totale delle giocate nel nostro paese, in un mercato che nel 2017 ha superato i 10 miliardi di euro per lo sport.

Secondo i dati contenuti nel Report Calcio 2017 della Figc, nel 2016 la raccolta per la Champions League (al netto della modalità betting exchange) è stata pari a 311.661.518,66 euro, ovverosia il 5,7% del totale delle scommesse sul calcio nel corso dell’anno, che hanno toccato quota 5,448 miliardi di euro.

Mentre sale la raccolta per le giocate sul più importante torneo continentale per club, però, cala l’impatto sul totale delle scommesse: nel 2015 infatti sulla Champions League erano stati giocati 260,6 milioni di euro, pari al 6,42% del totale (4,058 miliardi di euro), mentre nel 2014 la percentuale aveva raggiunto il 6,8%, con 233,5 milioni di raccolta su un totale di 3,4 miliardi di euro.

quanto vale il mercato delle scommesse in Italia
Fonte: Report Calcio 2017

Numeri che restano tuttavia lontani non solo da quelli della Serie A, ma anche quelli della Serie B: nel corso del 2016, stando ai dati del Report Calcio, la raccolta sulla massima serie è stata pari a 902,4 milioni di euro (16,6%), mentre quella sulla serie cadetta 342,6 milioni di euro (6,3%).

Alle spalle della Champions League, che occupa il terzo gradino nel podio, il quarto evento per raccolta nel 2016 è stata la Premier League, con 270,4 milioni (5,0%) seguito dagli Europei 2016 (249,5, cioè il 4,6% del totale) e dalla Liga spagnola, a quota 237,2 milioni di euro (4,4%).

Il mercato delle scommesse in Italia continua così a crescere, come dimostra la presenza sul mercato dei più importanti player nazionali e internazionali censiti dal portale BettingTop10.

Nel 2017 la raccolta per le scommesse sportive ha sfiorato, secondo l’Agimeg, i 10 miliardi di euro, di cui 8,6 miliardi tornati in vincita, con una spesa effettiva di 1,3 miliardi.

Fonte: Report Calcio 2017
Fonte: Report Calcio 2017

L’impatto del calcio, tuttavia, prosegue in calo: le puntate sul pallone dieci anni fa valevano il 92% delle scommesse sportive, nel 2013 erano già scese all’84,7% e nel 2017 non sono andate oltre il 75%.

Senza considerare che il mercato delle scommesse non si ferma: dal 2008 la raccolta, secondo il Sole24Ore, è quasi triplicata, passando dal 3,9 miliardi del 2008 ai 9,9 miliardi dello scorso anno.