mediapro serie a

MediaPro prepara lo sbarco in Italia. Come riporta Radiocor, la società spagnola ha creato una holding con sede a Milano nei giorni in cui sta trattando con la Lega Serie A per i diritti tv delle prossime tre stagioni.

Il 17 gennaio scorso è stata così creata la MediaPro Italia srl, con sede in Galleria del Corso a Milano: una società, attualmente inattiva, interamente controllata dalla MediaPro Internacional e il cui amministratore unico attualmente è Iñigo Cisneros Humaran, responsabile dell’ufficio legale interno del gruppo.

La società ha come oggetto sociale, tra le altre cose, «l’acquisizione, la vendita, la gestione, lo sfruttamento, l’amministrazione, la rappresentazione e la consulenza di tutte le tipologie di diritti audiovisivi», oltre alla «produzione, la programmazione, la commercializzazione e la distribuzione di tutti i tipi diprogrammi audiovisivi per la comunicazione pubblica, riproduzione, trasformazione, distribuzione e sfruttamento nel campo della radio, della televisione e di altri strumenti e piattaforme multimediali».

(foto Insidefoto.com)

In sostanza, la mossa di Mediapro è stata quella di farsi trovare pronta nel caso in cui la trattativa con la Lega di Serie A andasse a buon fine. Il gruppo spagnolo ha messo sul piatto 950 milioni annui per i diritti tv del campionato italiano fino al 2021, cifra che può salire fino a 1,15 miliardi in caso di raggiungimento di determinati target prestabiliti.

Da venerdì MediaPro ha ottenuto una esclusiva per negoziare con i club di Serie l’acquisto dei diritti del calcio e l’esito della trattativa è atteso per lunedì 5 febbraio quando l’assemblea della Lega Calcio di Serie A tornerà a riunirsi. Il progetto spagnolo, come confermato dall’advisor della Lega Infront, è abbinato alla creazione di un nuovo canale della Lega Calcio per trasmettere i match su tutte le piattaforme.

La sede della Lega Serie A-Lega Serie B (foto Calcio e Finanza)

“In questo momento MediaPro ha fatto una offerta che al momento è la migliore ma stanno trattando, c’è la negoziazione in atto, non so se ci sarà un terzo bando o meno, è tutto da vedere”, ha spiegato invece oggi Urbano Cairo, presidente del Torino, riguardo la trattativa tra la Lega Serie A e il gruppo spagnolo.