var Nicchi tavecchio chiacchiere
L'arbitro Fabio Maresca controlla il monitor della VAR prima di concedere il calcio di rigore in Cagliari-Juventus (foto Insidefoto.com)

Lezione sulla Var. Questa mattina nella sede della Lega calcio a Milano il designatore arbitrale di A Nicola Rizzoli, il supervisore del progetto italiano sulla tecnologia Roberto Rosetti e il presidente dell’Aia Marcello Nicchi incontreranno gli allenatori della massima serie per fare il punto sulla sperimentazione della Var dopo le polemiche che hanno caratterizzato le ultime giornate.

Nicchi: «Var meglio delle previsioni. Su 900 casi, solo 5 errori»

Lezione sulla Var, una master class per chiarire l’utilizzo della tecnologia

La curiosità dell’incontro sta nel fatto che, oltre a un po’ di numeri e statistiche, ci sarà da parte dei vertici arbitrali una vera e propria master class per chiarimenti e spiegazioni sull’uso della tecnologia: quando si può utilizzare in base al protocollo Ifab. Questo perché nonostante ci sia stata una scolarizzazione massiccia a inizio stagione (basti pensare alle visite di Rosetti nei ritiri), c’è ancora molta confusione da parte di tecnici, giocatori e dirigenti intorno alla Var.

L’impatto del Var sul tempo effettivo? In Serie A si gioca più della scorsa stagione

Dunque il confronto servirà proprio per dare maggiori spiegazioni, ammettendo anche gli errori, come ad esempio sui tre tocchi di mano in Lazio-Torino, Crotone-Napoli e Cagliari-Juventus non puniti e neppure visti al replay dagli arbitri, nel tentativo di abbassare la tensione in vista della ripresa del campionato.