esports formula uno
Le monoposto di Formula Uno in pista (Foto: Insidefoto)

esports formula uno. Il mondo degli esports può contare su un numero sempre maggiore di appassionati grazie alla spinta ricevuta dagli addetti ai lavori che hanno deciso di incentivare il settore per incrementare i ricavi. Anche il mondo della Formula Uno non è rimasto a guardare e ha deciso così di organizzare un Mondiale parallelo a quello vinto da Lewis hamilton.

Ora il vincitore degli ultimi F1 eSports, Brendon Leigh, avrà la possibilità di battagliare con tutti i piloti della Race of Champions. La manifestazione è organizzata dalla ROC ed è l’unica al mondo in cui competono piloti di Formula Uno, Rally, Nascar, sportprototipi, vetture Turismo e a volte motociclisti.

Per la prima volta prevista la la presenza di altri quattro “sim racers”, Rudy van Buren, vincitore del concorso indetto dalla McLaren per trovare il gamer più veloce del mondo, il vincitore della prima eRace of Champions, creata in collaborazione con la Logitech, il campione di Project Cars Kevin Leaune, il campione della Blancpain GT3 Sprint di iRacing Enzo Bonito, oltre al campione di eWTCC Alexander Dornieden.

La kermesse si svolgerà il prossimo 2 e 3 febbraio a Riyadh, in Arabia Saudita.

Brendon Leigh non può essere che felice della nuova opportunità, che conferma l’interesse crescente per gli esports: “Entrare all’interno di una vera auto da corsa è sempre stato uno dei miei primi obiettivi. Non avrei mai immaginato che potesse capitare alla ROC. Sono eccitato, ma allo stesso tempo anche nervoso perché sarà la mia prima volta in assoluto all’interno di una vera e propria macchina da corsa. Sono consapevole che da campione degli F1 eSports i riflettori saranno puntati su di me“.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here