quote nuovo presidente FIGC
Michele Uva, vicepresidente dell'Uefa e DG della FIGC (foto Uefa)

Dopo le dimissioni di Carlo Tavecchio, arrivate a pochi giorni dalla mancata qualificazione dell’Italia ai Mondiali che si disputeranno la prossima estate in Russia, a breve la FIGC dovrà eleggere il suo nuovo presidente. Al momento fare una previsione sul possibile successore appare piuttosto difficile, ma i bookmakers sembrano avere le idee chiare.

I bookmakers, come riporta Agipro, ritengono che il favorito per la poltrona sia Michele Uva. Sul tabellone di Softbet24 è quotato a 2,50. Subito dietro di lui a (3,00) troviamo Andrea Abodi, già sfidante di Tavecchio nelle elezioni dello scorso marzo.

Dietro l’ex presidente della Lega B i quotisti piazzano Cosimo Sibilia, numero uno della Lega Nazionale Dilettanti, a 3,50. Da non scartare l’ipotesi Demetrio Albertini (4,00), che vanta una lunga esperienza in FIGC e che è particolarmente apprezzato dagli appassionati per la lunga militanza sui campi. Damiano Tommasi si gioca a 6,00.

Quote nuovo presidente FIGC – Gli outsider

Non mancano comunque gli outsider. Gabriele Gravina, al momento presidente della Lega Pro, al momento è dato solo a 15. Posta ben più alta per  Vito Tisci (19,00), presidente del settore giovanile della Figc- Ecco infine le piste meno battute: Giorgio Squinzi (30,00), proprietario del Sassuolo ed ex Presidente di Confindustria, Luca Marchegiani a 30,00 e la suggestione Totti a 200,00

1 COMMENTO