Assolto il "disturbatore" Paolini per l'irruzione in diretta tv dalla Lega Calcio

E’ stato assolto dal Tribunale di Milano il ‘disturbatore tv’ Gabriele Paolini che era accusato di aver interrotto un collegamento in diretta di Sport Mediaset dalla sede della Lega Calcio nel…

dove  vedere Salisburgo-Lazio Tv streaming

E’ stato assolto dal Tribunale di Milano il ‘disturbatore tv’ Gabriele Paolini che era accusato di aver interrotto un collegamento in diretta di Sport Mediaset dalla sede della Lega Calcio nel 2011, intromettendosi nell’inquadratura e gridando frasi offensive nei confronti di Silvio Berlusconi.

Lo ha deciso il giudice della prima sezione penale Fulvia De Luca che ha riqualificato il reato contestato a Paolini, difeso dal legale Lorenzo La Marca, di violenza privata in molestia e in interruzione di pubblico servizio, cancellando la prima imputazione per “non doversi procedere” e la seconda “perché il fatto non costituisce reato”.

Paolini era imputato per aver costretto con violenza “la regia delle trasmissioni ‘Sport Mediaset’ ad interrompere il collegamento in diretta dalla sede della Lega Calcio Serie A”, perché entrò “in maniera repentina” nell’inquadratura del cronista “mimando il gesto delle corna e urlando per due volte” una frase contro Berlusconi. Nel processo erano parti civili il giornalista e Rti spa, società del gruppo Mediaset.

Il calcio è stato spesso uno degli obiettivi delle irruzioni televisive di Paolini. Celebre l’episodio, durante i mondiali di Francia ’98, in cui l’inviato dalla Rai, Paolo Frajese, lo ha prese a calcio in diretta da Marsiglia. La sequenza, divulgata anche da Blob, che contribuì a renderla più celebre, è stata riproposta in decina trasmissioni televisive.