La FIFA ha confermato di aver aperto una indagine sul Chelsea per la terza volta in otto anni sulle possibili violazioni delle norme in materia di acquisizione dei giocatori delle squadre giovanili.

Naturalmente il Chelsea ha negato qualsiasi irregolarità.

L’inchiesta FIFA punta a far luce sull’acquisizione di giocatori stranieri sotto i 18 anni.

Fonti vicine alla FIFA affermano: “L’inchiesta è in corso, ma per il momento non è possibile commentare”.

La FIFA ha impedito al club di Londra di acquisire giocatori per due finestre di trasferimento nel settembre 2009 a causa del passaggio 2007 di Gael Kakuta dal Lens, una decisione che il Chelsea aveva contestato, ricorrendo poi con successo alla Corte d’Arbitrato per lo Sport (CAS).

L’Atletico Madrid è attualmente sotto un divieto di trasferimento FIFA dopo che l’appello al CAS non è riuscito.

Sia Liverpool che Manchester City sono attualmente sanzionati dalla Premier League: non possono acquisire nuovi giocatori nella loro Academy.

Entrambi hanno violato il regolamento che riguarda i contatti con la famiglia finalizzati alla assunzione di un minore e offrendo incentivi proibiti.

Un portavoce del Chelsea ha dichiarato che il club sarebbe: “conforme a tutti gli Statuti e Regolamenti FIFA per il reclutamento dei giocatori”.

Al momento quindi bisogna solo aspettare la decisione che, come sempre, potrebbe portare ad un blocco di mercato oppure ad una assoluzione piena.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here