manchester city nuovo social network
Sergio Aguero (Insidefoto.com)

Il Manchester City ha lanciato nei giorni scorsi la propria piattaforma sociale. Un progetto che permette al club di primeggiare nel data marketing e di strutturare meglio la relazione con i propri tifosi-clienti.

L’ambizioso progetto può diventare una mini-rivoluzione nel settore.

Il club di Manchester ha distribuito la prima versione del proprio social network chiamato Cityzens, integrato nel sito ufficiale del club.

La forza di questo nuovo portale digitale sta nella sua mappa della comunità. Ogni supporter registrato sulla piattaforma sarà in grado di trovare altri tifosi del club che vivono vicino a lui e entrare in contatto con loro. Una carta che agevolerà anche le relazioni durante le partite.

Premier League, il costo infortuni 2016-17: record del Manchester City

Al di là della mappa interattiva, la gestione del Manchester City ha anche pianificato di creare varie animazioni per promuovere interazioni con i suoi fans.

Un concorso pronostici e un sistema di votazione che permetteranno di designare l’uomo partita sarà poi lanciato nella piattaforma.

 

Per facilitare la registrazione dei tifosi, il Manchester City permette ai suoi sostenitori di registrarsi direttamente per questa nuova piattaforma dall’account di Facebook.

ferran soriano manchester city modello sviluppo

Per incoraggiare il lancio del dispositivo, la gestione dei Cityzens ha anche creato un incentivo: ogni supporter registrato potrà beneficiare di uno sconto del 10% sul loro prossimo acquisto sul negozio online.

Il club sarà quindi in grado di raccogliere dati molto importanti sui suoi sostenitori in tutto il mondo. Dati che sono parzialmente inaccessibili tramite piattaforme di terze parti come Facebook o Twitter.

In sostanza il club punta in questo modo ad appropriarsi della propria audience.

La gestione sarà quindi in grado di utilizzare questi dati per arricchire la propria base dati, il servizio al cliente e ottimizzare la propria strategia di marketing.

“I dati intelligenti ci permetteranno di comprendere veramente il comportamento dei nostri sostenitori. Connetteremo ancora più fan di prima, in modo autentico e intelligente”, ha dichiarato Ferran Soriano, amministratore delegato del City Football Group.

 

Ovviamente il Manchester City non è l’unico club europeo a ragionare in questo senso. Il rivale Manchester United ha recentemente lanciato un’applicazione, tra cui MUTV, che consente al club di raccogliere dati preziosi sui suoi sostenitori di sottoscrizione. La corsa per l’innovazione per il controllo dei flussi dati è appena iniziata nel calcio europeo.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here