cerimonia Serie B 2017-2018
Il pallone per la Serie B 2017/18 firmato Kappa

Campionato cadetto? No, sempre più una A2. La Lega calcio serie B ha presentato il calendario della stagione 2017/2018 nel castello svevo di Bari che poche settimana fa aveva ospitato una tappa del G7 italiano. “Siamo il G22”, ha chiosato con una battuta il presidente del Bari, Cosmo Giancaspro.

Alla presenza del presidente della Figc Carlo Tavecchio è stato dato il via all’elaborazione del calendario con una prima giornata che prevede già straordinari amarcord come la sfida tra il Pescara di Zdenek Zeman e il Foggia, club nel quale il boemo ha realizzato la favola di Zemanlandia. Per Tavecchio, l’auspicio più importante è che il torneo si confermi vetrina di talenti e che “la B continui a lanciare giovani, che si facciano spazio fino a raggiungere la nazionale”. Il presidente ha poi commentato l’attuale momento di impasse ai vertici della Lega B: “La serie B è un torneo in grande salute. Mi auguro si trovi al più presto una soluzione per la governance, con un presidente che raccolga i consensi. Non ci potranno più essere rinvii, dopo c’è il commissariamento. Credo che alla fine prevarrà il buon senso”. Poi ha commentato l’affare Neymar evidenziandone una anomalia che non fa bene al sistema calcio.

Calendario serie b 2017-2018

L’evento ha registrato la presenza anche dell’ex presidente della Figc e vice presidente Uefa Antonio Matarrese, mentre il vicepresidente della Lega B Andrea Corradino e il presidente del Bari, Cosmo Giancaspro, hanno salutato gli ospiti ed il sindaco Antonio Decaro ha portato il saluto della città, augurando che “il Bari torni in A”. E’ stato anche premiato con un segnale di attenzione al mondo dell’istruzione e della formazione giovanile Giulio Maggiore, centrocampista dello Spezia, che ha superato gli esami di maturità: ha preso 72 ed ha ricevuto dalla Lega un borsa di studio triennale per un futuro corso universitario.

commissariamento lega serie B
(Insidefoto.com)

Il tecnico Emiliano Mondonico ha invitato i presidenti ad avere una visione “etica” del calcio, mentre Fabio Grosso, tecnico del Bari (il più giovane della categoria), ha dichiarato di vuole “ben figurare in un torneo dove ci sono tante squadre forti e attrezzate”. Il programma della prima giornata è questo: Avellino-Brescia; Bari-Cesena; Carpi-Novara; Cittadella-Ascoli; Palermo-Spezia; Parma-Cremonese; Pescara-Foggia; Pro Vercelli-Frosionone; Ternana-Empoli; Entella-Perugia; Venezia-Salernitana. Il campionato non farà soste durante le vacanze di Natale e dopo una pausa che inizierà a capodanno, ripartirà il 19 gennaio. Cinque i turni infrasettimanali, oltre al giovedì di Pasqua. La stagione regolare finirà il 18 maggio.