(Foto Insidefoto.com)

Passaggio epocale per i dilettanti: le sostituzioni potrebbero diventare cinque. Il Consiglio Direttivo infatti chiederà alla FIGC l’applicazione della circolare IFAB.

«Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, riunitosi oggi a Roma – si legge nel comunicato -, ha deciso che in occasione del prossimo Consiglio Federale chiederà alla FIGC di applicare la circolare dell’IFAB che prevede l’aumento delle sostituzioni da tre a cinque, ad eccezione del futsal che ha una regolamentazione a parte, fatto salvo il regolamento dell’attività giovanile della LND che prevede sempre sette sostituzioni».

Nel’ultimo consiglio federale, infatti, l’IFAB (International Football Association Board) ha proposto la disposizione di aumentare il numero delle sostituzioni, passando da 3 a 5. La decisione però non è stata obbligatoria per tutti: le rispettive federazioni hanno infatti la possibilità di valutare quale sia il migliore format da utilizzare nelle categorie di appartenenza.

In Italia per ora si è mossa solamente la Serie D, che quindi nel prossimo Consiglio Federale (in programma il 4 agosto prossimo) chiederà alla FIGC il via libera per introdurre la novità già dalla prossima stagione, 2017/18.

Nel corso del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, inoltre, esaminata la documentazione presentata dal Dipartimento Interregionale e il parere della Co.Vi.So.D., è stato deliberato di non accogliere il ricorso presentato dall’Ancona.

Riguardo il calcio femminile il C.D. ha ammesso in B tutte le squadre ripescate portando l’organico complessivo a 57 sodalizi.

serie b modifica playoff e lista under
(foto Insidefoto.com)

Sempre il C.D. ha deliberato le sedi dei Tornei delle Regioni 2018: la competizione di calcio a undici femminile e maschile si disputerà in Abruzzo sempre nel periodo di Pasqua mentre quella del C5 maschile e femminile a fine aprile in Umbria.

Approvata la modifica degli articoli 21, 22 e 22 bis riguardo l’onorabilità dei dirigenti delle società sportive che in caso di dolo accertato comporterà la preclusione per almeno tre stagioni sportive, limitatamente alle attività della LND e del settore giovanile, a ricoprire cariche da dirigenti per tutti coloro che hanno già svolto ruoli dirigenziali e siano stati componenti dei direttivi dei sodalizi.

Inoltre su impulso del Presidente LND Cosimo Sibilia la Lega Nazionale Dilettanti ha confermato l’impegno nella promozione dei campionati di “Quarta categoria” con il CR Lombardia quale comitato coordinatore. Il Consiglio Direttivo infine ha dato il via ai due nuovi progetti riguardanti le attività delle Rappresentative Nazionali LND e all’area comunicazione e marketing.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here