dove vedere campionato Paulista Tv streaming
Mediaset Premium Sport (Foto: Insidefoto.com)

Mediaset, Confalonieri: Pistocchi e Piccinini licenziati? Fake news – “Su Sandro Piccinini e Maurizio Pistocchi sono state diffuse delle fake news”, parola di Yves Confalonieri, responsabile dei contenuti televisivi di Mediaset Premium. Il dirigente, durante la presentazione della stagione 2017-2018 di Premium Sport, conferma l’incremento del canale grazie anche alla Champions League: “Siamo cresciuti del 22% rispetto alla stagione precedente, siamo più vivi che mai. Siamo il canale sportivo più visto d’Italia”.

Mediaset, l’ad Leonardi: parteciperemo all’asta per i diritti televisivi di Serie A

A tracciare le linee strategiche del canale del Biscione ci pensa Marco Leonardi, amministratore delegato di Mediaset Premium. L’offerta calcio per Premium è irrinunciabile, per questo il primo passo è la partecipazione all’asta per i diritti televisivi di Serie A (la prima non andò fallita proprio per l’assenza di offerte da parte di Mediaset). “Ci saremo e – sottolinea Leonardi – il calcio resterà un pilastro della nostra programmazione. Abbiamo perso i diritti per la Champions League nel triennio 2018-2021 ma ci sta, ce li eravamo aggiudicati noi nel precedente triennio che si chiude con la finale di Kiev del 26 maggio 2018”.

Mediaset, l’ad Leonardi scettico sul canale della Lega di Serie A

L’ad di Mediaset Premium interrogato sulla possibilità che la Lega di Serie A faccia un canale proprio si dice scettico: “E’ molto difficile”, ma “non impossibile”. Leonardi chiude spiegando i capisaldi della ‘nuova’ idea di Premium: nuovi volti televisivi, un linguaggio diverso, una struttura più snella, meno polemiche e più contenuti nei salotti calcistici.

PrecedenteLione, Groupama acquista i ‘naming rights’ dello stadio
SuccessivoInternational Champions Cup, dove vedere Roma-Paris Saint Germain in Tv

1 COMMENTO

  1. Io ho cambiato, ho scelto dopo tanti anni
    Sky,il motivo? La vostra faziosità,reverenziale a pro Milan. I vs./ abbonati non sono tutti milanisti.

Comments are closed.