SHARE

Battesimo per la nuova sede della Juventus. L’ex palazzina della Continassa, nella cittadella bianconera che sarà inaugurata ufficialmente tra qualche settimana, ha ospitato per la prima volta una riunione del consiglio di amministrazione.

A luglio si dovrebbero spostare nei nuovi uffici i dipendenti della società, ma la prima squadra della Juventus continuerà per un po’ ancora ad allenarsi a Vinovo, in attesa che vengano completati i lavori per completare il JVillage bianconero.

Il trasloco nella nuova struttura è programmato a luglio, nell’arco di un fine settimana tutto dovrà essere spostato, poi i 200 dipendenti che attualmente lavorano in corso Galileo Ferraris si trasferiranno nell’antica cascina del settecento la cui ristrutturazione è costata intorno ai 14 milioni di euro.

La sede è sotto tutela della Sovrintendenza, che ha voluto conservare i fregi intorno alle porte, gli archi e le volte dell’immobile originale. La cascina si raggiunge attraverso un viale alberato ed ha un giardino interno con una palestra per i dipendenti che sembra voler copiare lo stile di molte aziende americane.

Dalla sede si potrà vedere l’Allianz stadium, nuovo nome dello Juventus Stadium nella prossima stagione. Sarà il primo edificio inaugurato, dopo di che toccherà all’International School of Europe srl, che avvierà il piano di studi a settembre ed avrà diversi percorsi fino ad ospitare 600 allievi.

2 COMMENTI

  1. Se una roba simile l’avessero fatta Milan, Inter, Roma, Napoli i media ne parlerebbero per mesi e mesi… siccome l’ha fatta alla Juve nessuno la riprende.

  2. Veramente questi “media” da cui il più forte gruppo industriale privato Italiano da 80 anni sarebbe secondo Luca Salvarani trattato malissimo, pur avendo avuto il suddetto Gruppo un discreto ascendente anche su Governi per fargli leggine ad hoc, e pur possedendo direttamente o indirettamente oltre metà dei giornali, non hanno mai detto al “tifoso” che l’J-Village non è della Juventus, se non per il 24%. E che il 76% è della Banca del Sempione. Come mai?

LASCIA UNA RISPOSTA: