«Il nuovo Milan ha bisogno di una bandiera, un giocatore simbolo per i tifosi. Mi auguro che questo giocatore possa essere Donnarumma e che il portiere possa restare a lungo, anche se mi rendo conto che siamo davanti ad una trattativa difficile». Così Barbara Berlusconi, presidente di Fondazione Milan, ha espresso la sua speranza che Donnarumma possa firmare il rinnovo di contratto con il club rossonero.

«Perché Maldini non ha accettato incarichi nel nuovo club? Non posso giudicare le sue scelte – ha replicato Barbara Berlusconi, a margine dell’evento ‘Sport For All’organizzata al centro sportivo Cimiano dalla onlus del club – ma avrà avuto le sue motivazioni».

L’ex vicepresidente e amministratore delegato rossonero è tornata anche a commentare la cessione del club da parte della sua famiglia all’uomo d’affari cinese Yonghong Li. Una cessione che, ha sottolineato Barbara è stata “un processo molto doloroso” soprattutto per Silvio Berlusconi.

berlusconi fininvest collocameto mediaset

«Lui che è il primo tifoso rossonero ne ha sofferto molto, ma ritiene di avere preso la decisione migliore e come tutta la famiglia si augura che il Milan possa tornare presto a vincere», ha detto Barbara Berlusconi ai microfoni di Sky.

«So che mio padre chiama spesso Fassone per dargli dei consigli. Il legame fra mio padre e il Milan non potrà mai essere spezzato», sottolinea Barbara Berlusconi.

«Il futuro del Milan? Io sono positiva. Mi auguro che possa tornare in alto, è quello che tutti noi tifosi milanisti speriamo», ha aggiunto la presidente della Fondazione Milan. «Ho visto Fassone e Mirabelli che si sono mossi molto bene, andando a vedere i giocatori in tutta Europa. Stanno parlando in modo chiaro e trasparente ai tifosi e questo è importantissimo, ce n’era bisogno. Mi piacciono le scelte che stanno operando, vedo che stanno valutando giocatori con esperienza e talento e questo non può che essere positivo».