giornali radio tv gruppo sport network
Lettori Giornali Foto Andrea Staccioli / Insidefoto

Chiuso, niente più sport su carta. Al giorno d’oggi si resiste solo online: uno dei giornali francesi più celebri Le Monde chiude il suo inserto sportivo settimanale di otto pagine allegato al quotidiano del sabato e così lo sport esce definitivamente dalle colonne del giornale ‘intellò’ francese. Ne scrive Italia Oggi in edicola. La crisi di copie (circa 200 mila) e di fatturato (190 milioni di euro, 5 in meno rispetto all’anno scorso, con perdite a 2 milioni di euro) ha spinto il management del quotidiano a tagliare e niente è sembrato più giusto di far saltare le pagine di sport.

Come racconta Italia Oggi, per annunciare lo strappo si sono scomodati con un lungo articolo il direttore in persona, Jérôme Fenoglio, e il suo braccio destro, Luc Bronner. La scelta del giornale si inserisce, come è stato spiegato, nella necessità di adattarsi ad un mondo che cambia e quindi Fenoglio – che aveva incominciato la sua carriera proprio da giornalista sportivo – si prende la responsabilità di mettere i sigilli alla versione cartacea dell’inserto, ma lascia che i suoi giornalisti raccontino le gesta sportive online. 

Del resto le motivazioni sono piuttosto ovvie e ben note a tutti. “Il web – ricorda Italia Oggi – costa infinitamente meno della carta stampata e non sono pochi i giornali che in questo momento stanno pensando di traghettare nella rete”. In generale e non solo per gli inserti sportivi. La prossima vittima, ad esempio, potrebbe essere un altro simbolo della gauche: Liberation potrebbe diventare only-digital se il numero delle copie dovesse scendere al di sotto delle 75mila al giorno.

PrecedenteTerza assemblea della Serie A per il nuovo presidente, occhi sullo statuto
SuccessivoPalermo città Azzurra, tutti gli eventi: dalle 4 Coppe del Mondo al fan-match