L’Olanda sostiene le bellezze della Capitale grazie ad un gruppo di mecenati che ha deciso di finanziare il restauro di due fontane di Roma dopo i danni provocati il 19 febbraio 2015 dagli hooligans olandesi del Feyenoord alla fontana della Barcaccia in piazza di Spagna. Lo annuncia il Campidoglio.

Si tratta della Fontana delle Api e quella nei giardini di Viale Tiziano che ritroveranno il loro splendore originario, grazie ad interventi per oltre oltre 100mila euro. Parte oggi, infatti, il cantiere della fontana a forma di conchiglia, ideata da Gian Lorenzo Bernini e posta all’angolo tra piazza Barberini e Via Veneto, mentre il prossimo 13 marzo verrà avviato quello della Fontana di Viale Tiziano, spiega in una nota il Campidoglio.

Entrambi gli interventi di ripristino, sotto la direzione scientifica della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma, sono resi possibili dalla generosità di alcuni mecenati olandesi: le società Koninklijke Woudenberg e Meesters In del gruppo Janssen-de Jong e l’Associazione ‘Salviamo la Barcaccia’, che ha raccolto dei fondi da parte di persone private e giuridiche, il Celeanum Gymnasium di Zwolle ed il blog/piattaforma crowdfunding ‘Scusa Roma’.

Koninklijke Woudenberg ha anche ricevuto dei fondi da un gruppo di imprenditori di Rotterdam, interamente destinati ai due progetti di restauro per Roma Capitale. Insieme, fa sapere ancora il Campidoglio, “hanno deciso di finanziare i lavori di ripristino come generoso gesto simbolico verso la città di Roma” dopo gli atti vandalici compiuti il 19 febbraio 2015 da alcuni tifosi olandesi, in città per la partita di calcio tra Feyenoord e A.S. Roma, alla fontana della Barcaccia, opera di Pietro Bernini.