partnership palermo best union company
(foto Insidefoto.com)

Maurizio Zamparini si è dimesso da presidente del Palermo. Lo ha annunciato lo stesso imprenditore friulano parlando al giornale radio di Tgr Sicilia in mattinata: “Sto per dimettermi da presidente del Palermo Calcio e non resto da presidente onorario”, spiega l’attuale patron rosanero che si appresta così ad archiviare la sua avventura sicula incominciata nel 2002: “Resterò solo nella prima fase per coadiuvare i nuovi investitori che arriveranno dopo le mie dimissioni”, dice. Come è emerso nei giorni scorsi, sembra che Zamparini stia cedendo il club ad una cordata di investitori statunitensi e, secondo quanto riporta Il Giornale di Sicilia, potrebbe arrivare a stretto giro “la firma su un pre-accordo come impulso al passaggio di proprietà”. Per ora, tuttavia, non si conosce il possibile luogo dell’incontro né la data e sono ignoti, del resto, anche i componenti della cordata interessata al club.

A parlare per la prima volta degli americani è stato proprio Zamparini che negli ultimi mesi, a dire la verità, ha sostenuto di essere in trattativa con diverse potenziali proprietà in affari mai chiusi – si ricorderanno, tra gli altri, i magnati cinesi. Come spiega sempre Il Giornale di Sicilia, non ci sarebbe alcun mistero nella segretezza dei nomi: “I delegati americani hanno chiesto e ottenuto privacy totale sull’affare, e questa volta il numero uno di viale del Fante si è davvero cucito la bocca, non rilasciando tantissime dichiarazioni e non rispondendo più al telefono”.

Silenzio così tanto tombale da costringere Zamparini ad annunciare l’imminente chiusura della trattativa “entro fine marzo” solo un paio di settimane fa – in un’intervista al Corriere dello Sport – senza sbilanciarsi sulle potenzialità economiche dei compratori, oltre che ovviamente sui nomi. “Il calcio è cambiato – aveva sostenuto Zamparini – i tempi sono cambiati, la crisi economica continua a mordere. Viviamo in uno stato di guerra. A me sembra di essere in Libano quando la gente attraversava la strada sotto il tiro dei cecchini”.

Zamparini si dimette da presidente, il comunicato

Nel pomeriggio, alle parole di Zamparini è seguito l’annuncio ufficiale del Palermo.

“Il Presidente Maurizio Zamparini comunica di aver rassegnato le dimissioni dalla carica di Presidente del Palermo Calcio – si legge nel comunicato del club rosanero -. Entro quindici giorni verrà nominato il nuovo Presidente, che verrà presentato a Palermo in conferenza stampa.

Il nuovo Presidente è membro e rappresentante di un fondo anglo-americano, che si è contrattualmente impegnato ad investire nei progetti del Gruppo Zamparini con priorità iniziale negli investimenti del Palermo Calcio e negli impianti sportivi da realizzare a Palermo, ovvero lo stadio ed il centro sportivo. Obiettivo degli investitori sarà riportare il club nella posizione che la città merita, quella EUROPEA, con un programma di 3-5 anni”.