Mondiali in Qatar 4K
La Coppa del Mondo Fifa (Insidefoto)

Il campo della Zenit Arena di San Pietroburgo vibra troppo: se non si riesce a risolvere in fretta questo problema la FIFA è pronta ad annullare i match del Mondiale 2018 in programma a San Pietroburgo. Lo riferisce l’agenzia Fontanka, citata da diversi media russi. Lunedì scorso alcuni dirigenti della Fifa hanno visitato lo stadio in costruzione e una volta arrivati sul terreno di gioco ne hanno testato la qualità, come da prassi. A differenza di (quasi) tutti gli stadi sul Pianeta, però, il campo dell’Arena ha incominciato a vibrare, in modo eccessivo e “non accettabile” per partite importanti come un Mondiale.

Ma perché l’erba trema a San Pietroburgo? Le vibrazioni sarebbero dovute al fatto che il campo è “vuoto” sotto, perché rimuovibile grazie a un ingegnoso sistema binario. La Russia è adesso obbligata a risolvere la grana anche se i giornali locali ci credono poco e non escludono che per Confederations Cup 2017 e Mondiali dell’estate successiva si debba rinunciare all’Arena e puntare su un campo tradizionale.

Chissà se avrà inciso sulle vibrazioni il taglio del 10% sul budget-Mondiale piombato sul comitato organizzatore del torneo quasi due anni fa, anche se all’epoca Vitaly Mutko aveva precisato che la scure non si sarebbe abbattuta su stadi e infrastrutture, ma sui sussidi per il comitato organizzativo e sulla cerimonia del sorteggio. Intanto, gli abitanti di San Pietroburgo – che potranno acquistare i biglietti a prezzi vantaggiosi – sperano di poter vedere nel nuovo stadio la mascotte Zabivaka: “Rappresenterà degnamente il nostro Paese in tutto il mondo”, ha detto pochi gioni fa Mutko.

PrecedenteEuro 2020, ecco il logo ufficiale dedicato a Monaco di Baviera
Successivo“Non siamo masochisti, candidature solo in città motivate”, dice Malagò