Lo strapotere dei grandi club sta portando anche gli altri Paesi non inclusi nelle storiche “big 5” ad organizzarsi per far crescere il proprio business e non rimanere relegati alla mera competizione nazionale.

Per questo alcuni club di Paesi dell’area geografica dell’Europa del Nord hanno fatto sapere di essere pronti a fondare una nuova Lega Atlantica.

In particolare sarebbero interessati Scozia, Olanda, Belgio, Danimarca, Svezia e Norvegia. Ma non è detto che anche altre realtà (Islanda?) non siano spinte presto ad associarsi.

Un aspetto centrale del progetto, che sarebbe più una “Lega del Mare del Nord” più che Atlantica, è che i club parlano chiaramente di abbandonare i campionati nazionali.

Una possibilità, questa, che invece i grandi club dei Big 5 hanno sempre solo ventilato senza mai evocarla chiaramente, anche se l’ipotesi è sempre rimasta sullo sfondo.

L’idea evidentemente è quella di creare innanzitutto un format più competitivo, anche alla luce delle vittorie ormai sistematiche di molti club nei loro campionati, ma soprattutto una manifestazione più interessante per i grandi sponsor (e con un mercato decisamente superiore) e pure, perchè no, in materia di diritti tv.

Ma quali sarebbero le realtà coinvolte?

Sicuramente Celtic e Rangers Glasgow sarebbero le prime due squadre coinvolte, con una riserva sull’Aberdeen.

Tra i maggiori promotori poi figura l’FC Copenhagen, il cui presidente Anders Horsolt è uscito allo scoperto parlando con “BT”, un quotidiano sportivo del paese.

Il format prevederebbe 12 o più probabilmente 16 squadre al via e potrebbe contare anche su nomi importanti dall’Olanda come quelli di Ajax, Psv Eindhoven e Feyenoord.

Dal Belgio invece interesse massimo per Bruges e Anderlecht, mentre sicuramente ci saranno i norvegesi del Rosenborg (13 titoli nazionali consecutivi) ormai monopolizzatori dei loro campionati con il Valerenga in seconda fila.

La Svezia potrebbe mettere subito ai nastri di partenza Malmoe e AIK Solna.

Molti, naturalmente, gli interrogativi che rimangono aperti. Tra questi ovviamente il metodo di inserimenti dei club e della Lega in un eventuale nuovo ranking europeo al fine di qualificarsi in Europa e Championa league, così come l’ipotesi di partecipare ad alcune competizioni nazionali (le coppe).

1 COMMENTO

  1. sulla falsariga della celtic leauge nel rugby è un campionato sovranazionale dove giocano club scozzesi gallesi irlandesi e italiani e hanno diritto alla Champions cup equivalente dellla Champions League di calcio