fiorentina mutu antognoni dirigenti
Giancarlo Antognoni (Foto Luca Pagliaricci / Insidefoto)

“Rientrare alla Fiorentina? Questo lo vedremo, parleremo insieme al presidente Della Valle. A me piacerebbe, poi vediamo quello che succedera’”. A dirlo Adrian Mutu, protagonista ieri sera dei festeggiamenti per i 90 anni della Fiorentina, al Franchi dopo l’1-0 al Chievo.

“Io vice presidente della Fiorentina? Il rapporto con la societa’ e’ ottimale, ma non dipende solo da me – ha sottolineato invece Giancarlo Antognoni, anche lui protagonista della serata -. Ho parlato in questi giorni con Andrea Della Valle, e’ stato molto carino nei miei confronti, e non solo con me ma con tutti i ragazzi che hanno fatto parte di questa magnifica squadra. Non dovevamo chiarire nulla, era solo un appuntamento per parlare un po’ in generale di quello che e’ successo, anche se per me non era accaduto niente di grave, avevo solo bisogno di questo colloquio. Credo che si sia aperto un discorso, vedremo in seguito quello che potra’ succedere. Io lavoro in Figc in questo momento quindi e’ giusto che rispetti quello che sto facendo ormai da 12 anni, pero’ la Fiorentina, e’ chiaro, rimane sempre la priorita’”.

“E’ stata una gran bella serata e una gran bella vittoria, cosi’ ripartiamo bene e ci voleva. Soprattutto, abbiamo ottenuto un incasso importante e Firenze ha dimostrato ancora una volta la vera solidarieta’ perche’ i soldi raccolti andranno devoluti interamente alle persone colpite dal terremoto nei giorni scorsi. Bisogna essere orgogliosi di questo grande popolo viola”. Lo ha detto il patron della Fiorentina, Andrea Della Valle, tornando sulla vittoria contro il Chievo firmata Carlos Sanchez.
“Adesso rituffiamoci bene in campionato, abbiamo 15 giorni per preparare le prossime partite, molto importanti, sara’ un settembre impegnativo ma la Fiorentina si fara’ trovare pronta – ha aggiunto -. Lezzerini? Sono contento per la sua partita ed e’ stato bello il suo abbraccio con Frey a fine gara”.
La societa’ viola ieri sera ha limitato le celebrazioni relative ai 90 anni della Fiorentina. “Abbiamo preferito toni un po’ piu’ bassi, senza folklori ma la sostanza c’era – ha detto ancora Della Valle -. Abbiamo celebrato i campioni del nostro passato, anche recente, credo che quanto successo sia anche di buon auspicio per fare da parte nostra un’altra gran bella stagione. E’ stato emozionante rivedere anche alcuni miei pupilli”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here