Lavori stadio Crotone. Dopo la straordinaria scorsa stagione, il Crotone è ormai pronto per la sua prima stagione in Serie A dove potrà presto giocare davanti ai suoi tifosi allo stadio Enzo Scida. L’impianto casalingo della formazione calabrese, infatti, sarà pronto per il prossimo 18 settembre, giusto in tempo per la quarta giornata in cui l’undici di Nicola ospiterà il Palermo, avversaria diretta nella lotta per la salvezza.

La conferma è arrivata in occasione di un tavolo tecnico istituito nella giornata di ieri dal sindaco Ugo Pugliese, in accordo con la società calabrese, che sta seguendo l’andamento dei lavori di adeguamento dello stadio ai parametri della massima serie. L’incontro si è rivelato positivo e ha permesso di rassicurare i presenti sulla possibilità di rispettare il piano che ci si era prefissati. Ulteriori intoppi nello svolgimento dei lavori non sembrano infatti essere previsti.

 

L’unico incontro casalingo che il Crotone sarà costretto a giocare a Pescara, a causa dell’indisponibilità dello Scida, sarà quindi quello in programma il prossimo 28 agosto, valido per la seconda giornata di Serie A, in cui la neopromossa affronterà il Genoa.

L’esordio dei calabresi nel massimo campionato è invece previsto domenica sera sul campo del Bologna, mentre alla terza giornata la formazione pitagorica sfiderà in trasferta l’Empoli.

L’impegno della società nel portare avanti i lavori non fa che accrescere l’attesa dei tifosi all’idea di vivere il primo campionato della storia del club in Serie A. Gli abbonamenti sottoscritti, secondo gli ultimi riscontri, sono infatti già 3.000, ma se le aspettative saranno rispettate si dovrebbe riuscire a riempiere lo stadio per il 90% della capienza solamente attraverso le tessere. Al momento la campagna è stata riservata solo a chi aveva già un abbonamento nella scorsa stagione, ma non appena scatterà la vendita lbera il numero è destinato ad accrescere in modo esponenziale.

L’auspicio della società pitagorica è di riuscire a trasformare lo Scida in un catino infernale in grado di mettere paura alle formazioni che arriveranno a giocare a Crotone.