Il Crotone ha da poco festeggiato la promozione in Serie A, ma è già al lavoro per preparare ogni dettaglio in vista della prossima stagione. Il club calabrese intanto ha risolto la questione relativa all‘impianto dove saranno giocate le partite casalinghe: si è deciso infatti di inserire una tribuna coperta mobile per aggiungere 7.000 posti al settore più importante dello stadio “Ezio Scida”. Questo consentirà alla formazione calabrese di disputare il massimo campionato in una struttura in grado di ospitare 16 mila tifosi.

A confermarlo è stata la stessa società in un comunicato ufficiale sottolineando che sono stati raggiunti “sviluppi positivi sul fronte stadio grazie alla collaborazione con la Regione Calabria ed il Comune di Crotone”.

Il progetto per il miglioramento dello stadio “Ezio Scida”, infatti, avverrà all’insegna della collaborazione tra il club e le amministrazioni locali: “La società pitagorica è impegnata, assieme a tutte le parti coinvolte, per conseguire l’adeguamento dello stadio agli standard richiesti dalla Lega Calcio per gli incontri di Serie A Tim. La tribuna mobile sarà costruita in sostituzione dell’attuale tribuna coperta e ospiterà, oltre ai posti a sedere per il pubblico, anche i box stampa, completi di relativi allacciamenti“.

L'interno dello stadio "Ezio Scida" di Crotone
L’interno dello stadio “Ezio Scida” di Crotone

Il Crotone ha inoltre voluto precisare come sia nata questa idea che si preannuncia particolarmente innovativa: “La soluzione tecnica è emersa da un sopralluogo effettuato nello stadio dai vertici del Crotone, rappresentanti politici e tecnici del Comune e una delegazione della societa’ svizzera Nussli, guidata dall’architetto Dietmar Kautchitz, specializzata proprio nella realizzazione di ampliamenti di stadi con tecniche modulari. La tribuna mobile sarà dotata anche di spogliatoi e verrà realizzata in 60 giorni e comunque entro l’avvio del campionato. Il progetto della tribuna coperta verrà integrato in quello complessivo del Comune di Crotone che prevede interventi per due milioni e mezzo di euro finanziati dalla Regione Calabria. Previsti anche l’ampliamento della curva sud (3.000 posti in più), l’adeguamento degli impianti di illuminazione e di sicurezza e la sistemazione dei piazzali esterni”.

1 COMMENTO