Euro 2016 si vede in tv in parte sulla Rai e interamente su Sky: la pay tv propone infatti tutte le 51 partite, la tv di Stato si limita a 27. Mediaset (7 inviati) prevede servizi nei tg, nei notiziari e nei programmi di Premium. Sono 24 le partite in esclusiva sulla pay tv, fra le altre l’esordio della Spagna contro la Repubblica Ceca. Ne scrivono oggi approfonditamente diverse testate tra cui il quotidiano La Stampa e gli specializzati come Today Pubblicità Italia.

Il palinsesto Sky. I match sono «live» alle 15, alle 18 e alle 21, il canale prescelto è Sky Sport 1 ma anche altre reti come Sky Sport 3 e Super Calcio ospitano le varie repliche degli incontri. E sul canale 209 i match si vedono con la qualità del Super Hd. L’Italia viene raccontata da Fabio Caressa e Beppe Bergomi, per le partite principali il contenitore «Sky Euro Show» vede il ritorno alla conduzione di Ilaria D’Amico e vanta come opinionisti, tra Milano e Parigi, Alessandro Del Piero, Paolo Condò, Mario Sconcerti, Gianluca Vialli, Daniele Adani, Massimo Ambrosini, Luca Marchegiani e Giancarlo Marocchi.

Per Sky Media, la concessionaria interna della pay tv, i match di Euro 2016 si tradurrebbero in una raccolta pubblicitaria che oscillerà tra i 25 e i 30 milioni (durante i Mondiali di Calcio del 2014 la raccolta arrivò a 40 milioni).

Il palinsesto quotidiano si apre alle 13,30 con «Estate Mondiale» con l’emergente Diletta Leotta alla guida, alle 14 «live» da Parigi c’è «Vive l’Euro» condotto da Anna Billò, alle 15 la prima partita della giornata, alle 17 ecco «Paris Jour Live» con Marco Cattaneo e Paolo Condò, alle 18 il secondo match, alle 20 e al termine della partita delle 21 «Paris Nuit Live» dallo studio parigino ribattezzato Sky Bateau in quanto collocato a bordo Senna e con la Tour Eiffel sullo sfondo. La colonna sonora di Euro 2016 firmato Sky è «Happy» di Luca Carboni.

Il palinsesto Rai. Almeno un match al giorno e tanti programmi di contorno. Le partite scelte, principalmente quelle delle 21, sono anticipate alle 20,30 dall’introduzione con Paola Ferrari alla guida e vanno in onda su Raiuno e in alta definizione sul canale 501. Tre i telecronisti: Alberto Rimedio, voce dell’Italia, Stefano Bizzotto e Marco Lollobrigida.

Al loro fianco Walter Zenga, scelto per l’Italia al posto dell’«esonerato» Trapattoni, Roberto Rambaudi e Lorenzo Amoruso. Programma di punta è «Il grande match», tutte le sere alle 23,20 su Raiuno con Flavio Insinna alla conduzione affiancato da Marco Mazzocchi e con Arrigo Sacchi fra i commentatori in studio. Su Rai4 la Gialappa’s commenta le partite alla propria maniera in «Rai dire Europei».

La tv di Stato si è aggiudicata la messa in onda di 27 partite in chiaro, a fronte di una spesa di circa 70 milioni di euro per i diritti tv. La concessionaria della tv di Stato “registrerà un risultato del +5,5% nei primi sei mesi del 2016, senza gli Europei che valgono una raccolta di 58,6 milioni di euro”, ha dichiarato l’ad Fabrizio Piscopo

La radio. Sono 39 le partite in diretta su RadioUno, fra gli opinionisti Marco Tardelli e Paolo Casarin. Euro 2016 è proposto integralmente da Rtl 102.5. Ma non mancano i programmi ad hoc sulle altre radio: su Radio 105 sono raccontati dagli Autogol in un appuntamento quotidiano in onda dal 6 giugno al 10 luglio dalle 12.00 alle 13.00, intitolato ‘Europei Everyday’. Dal 9 giugno anche Radio Monte Carlo è scesa in campo per seguire Euro 2016. Dal lunedì al venerdì con Monica Sala, Max Venegoni e Massimo Callegari (conduttore e telecronista di Mediaset Premium Sport), il sabato e la domenica con Chiara Papanicolaou e Massimo Callegari. Per tutti gli ascoltatori c’è la possibilità di giocare con la Nazionale di RMC. In palio ci sono la maglia e il pallone di Euro 2016 con i colori di Radio Monte Carlo e le firme di tutti i dj.