Cairo spostamento data derby Juventus-Torino
Il presidente di RCS MediaGroup e del Torino, Urbano Cairo (Insidefoto.com)

Bilancio Torino Calcio 2015 – Il Torino Football Club si avvia a chiudere il bilancio relativo all’esercizio 2015 con un utile di 9,53 milioni, in calo rispetto al risultato dell’anno precedente (10,5 milioni). E’ quanto riporta il quotidiano Milano Finanza che sottolinea come si tratta del terzo anno consecutivo in utile per la società presieduta da Urbano Cairo.

Nel 2015 il giro d’affari del club granata, che ha chiuso la stagione 2015/16 al dodicesimo posto nella classifica di Serie A si è attestato (comprese le plusvalenze) a 84,5 milioni, un dato in flessione rispetto ai ricavi del 2014 (92,5 milioni), in particolare per i mancati incassi legati alla partecipazione all’Europa League che si sono fatti sentire sui numeri del secondo semestre 2015.

In aumento, invece, i costi per la gestione della rosa con il costo del personale cresciuto da 37 a 41 milioni.

L'esterno del Torino, Matteo Darmian
Bilancio Torino Calcio 2015, la cessione di Darmian ha impattato positivamente sui conti

 

Nel 2015 ha sì incassato 18 milioni per la vendita al Manchester United di Matteo Darmian ma ha speso quasi 30 milioni per rafforzare la rosa affidata al mister Giampiero Ventura (in odor di Nazionale post Europei 2016) e rimpiazzato proprio ieri con l’ingaggio di Sinisa Mihajlovic (costo complessivo annuo di poco superiore al milione di euro).

Torino Ventura, un sodalizio che ha avuto ripercussioni positive sul bilancio del club
Bilancio Torino Calcio 2015, le plusvalenze sotto la gestione Cairo-Ventura

 

E siccome l’editore piemontese non intende capitalizzare ancora il Torino, ha deciso che l’utile dello scorso anno resterà in cassa. Un modo per rafforzare il patrimonio salito nel frattempo 12,4 a 21,95 milioni.

Sinisa Mihajlovic è il nuovo allenatore del Torino
Bilancio Torino Calcio 2015, Sinisa Mihajlovic è il nuovo allenatore granata

 

Il saldo tra attivo circolante (46,7 milioni) e debiti (45,56 milioni) è addirittura positivo. Tanto più che il club, a parte l’esposizione con i fornitori (6,3 milioni), quelli tributari (4,2 milioni) e gli altri debiti verso enti (17,3 milioni) non presenta un’esposizione con il settore bancario.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here