Ranking Uefa squadre italiane 2016. La rincorsa delle italiane alle inglesi si è infranta nel giovedi di Europa League che ha visto l’eliminazione contemporanea di Fiorentina e Napoli ad opera di Tottenham Hotspurs e Villareal. Avanza la Lazio, a cui bisogna augurare lunga vita in Europa (rimpiangendo, ora, quel che scrivevamo mesi fa: una retrocessione della Roma sarebbe stata molto più utile per il ranking a prescindere), ma soprattutto avanzano tutte le inglesi.

Con gli ottavi di Champions ancora da giocare la situazione è abbastanza chiara. Per ora c’è un 3-1 delle inglesi che avanzano tutte in Europa League mentre le italiane dicono addio a 2/3 squadre. In Champions dando per qualificato il Manchester City (quarta inglese) le situazioni delle altre sono molto simili: si può dire che (al di là delle sfumature di vedute) Juventus e Chelsea partono svantaggiate in una impresa non impossibile (più probabile comunque quella dei blues, hanno il fattore campo dalla loro) mentre sono ridotte al lumicino (per non dire a zero) le speranze di Roma e Arsenal.

Il ranking UEFA ad oggi recita Inghilterra 73.909, Italia 70.272. Considerando realisticamente una sola squadra rimasta in corsa gli 11,333 punti stagionali raccolti sono davvero poca cosa anche perchè destinati a non salire (o salire relativamente poco). Il rischio concreto è quello di riportare le lancette indietro di cinque anni realizzando una delle peggiori performances di sempre, lontanissima dai 19 punti tondi dell’anno scorso ma anche dalle due stagioni precedenti che ci avevano visto chiudere sopra i 14 punti (oggi una chimera).

Non è certo tempo di processi sommari e, onestamente, nemmeno di riflessioni. In 8 partite europee giocate nelle ultime 2 settimane le italiane ne hanno vinta solo una perchè le altre erano più forti. Che il sorteggio fosse stato particolarmente difficile lo si era subito detto.

Guardando al 2017 si può dire che al momento l’Italia e l’Inghilterra ripartiranno vicinissime (ad oggi c’è un leggero vantaggio, che difficilmente durerà fino a giugno, per noi). A fine stagione infatti si scarteranno i risultati del 2011/2012 e l’Italia recupererà 4 punti circa all’Inghilterra. Nel frattempo, tuttavia la sfida sarà impari: da una parte la Lazio, dall’altra un plotone di squadre che verosimilmente possono fare molta strada (soprattutto in EL).

Nel frattempo le squadre spagnole fanno l’en plein (7 su 7 ancora in corsa) mentre la Germania perde Augsburg e Shalke 04 e il dato non va trascurato, perchè anche nei confronti dei tedeschi le distanze non sono siderali (al momento inizieremmo la prossima stagione con soli 3 punti circa di distacco).

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here