Mondiali 2022 Qatar. Il Qatar è pronto a investire altri 22 miliardi di dollari nel corso del 2016 in vista della preparazione del Mondiale FiFA che si terrà nel Paese nel 2022. Proprio nel 2010, infatti, lo Stato situato nel Golfo è riuscito a ottenere il diritto di ospitare la manifestazione a cui partecipano le più importanti nazionali riuscendo ad avere ragione su avversari importanti come Giappone, Corea del Sud, Australia e Stati Uniti.

Nel corso del tempo non sono mancati però i problemi da affrontare per il Qatar. Soprattutto diversi media internazionali hanno avanzato l’accusa nei confronti del Paese arabo di violazione dei diritti umani nella costruzione degli stadi. Altre accuse avanzate sono state relative a corruzione e tangenti e un possibile voto di scambio che coinvolgerebbe la Thailandia.

Altri problemi da prendere in considerazione sono il forte calo del prezzo del petrolio e del gas che hanno contribuito a danneggiare una zona ricca come il Qatar. il Paese, infatti, è il più grande esportatore a livello mondiale di gas naturare liquefatto e prevede di avere nel corso dell’anno un deficit di bilancio di 12,77 miliardi di dollari.

Nonostante queste incertezze si è deciso di intraprendere una spesa ingente pari a 200 miliardi di dollari in vista dell’evento che verrà ospitato sul territorio. I progetti che il Paese ha in serbo a livello sportivo non sono però finiti qui: è stata annunciata recentemente anche l’intenzione di presentare la propria candidatura per i Giochi Olimpici in programma nel 2028.

Nonostante questo, qualche opposizione, tra cui quella dell’ECA, non è mancata da parte di chi si dice contrario all’organizzazione del Mondiale in inverno. Per compensare, però, qualche mese fa la FIFA aveva avanzato l’ipotesi di triplicare i ricavi destinati ai club, anche se questa idea potrebbe variare in occasione dell’elezione del nuovo presidente,

Se anche questa proposta andasse a buon fine il Qatar potrebbe diventare un attore sempre più rilevante nel mondo dello sport in modo tale da riuscire a creare un futuro sostenibile senza dover ricorrere alle risorse naturali.

Il budget predisposto dal Paese arabo per la manifestazione fa però davvero impallidire soprattutto se rapportato con quanto accaduto nelle edizioni passate. Secondo le stime fatte, il Brasile ha investito una cifra pari a 14 miliardi di dollari in occasione dell’evento del 2014, mentre la Russia, che si prepara ad ospitare i Mondiali nella prossima edizione in programma nel 2018 parla di 11,8 miliardi. Il governo del Paese dell’est mira però a mettere in atto una politica di riduzione della spesa pubblica in considerazione della contrazione che sta attraversando l’economia locale.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here