Il nuovo Viareggio senza Carnevale, tutte le novità della Coppa

Coppa Carnevale senza Carnevale. Il torneo di Viareggio cambia pelle e da quest’anno si giocherà nel mese di marzo. Una svolta che ha fatto seguito alle polemiche dei mesi scorsi…

bilanci milan inter

Coppa Carnevale senza Carnevale. Il torneo di Viareggio cambia pelle e da quest’anno si giocherà nel mese di marzo. Una svolta che ha fatto seguito alle polemiche dei mesi scorsi iniziate con la constatazione delle numerose defezioni di grandi club (che da quest’anno torneranno in massa) a cui aveva fatto seguito l’annuncio di un netto salto di qualità.

Un tempo appuntamento “istituzionale” del calcio giovanile italiano, il Torneo di Viareggio quest’anno verrà disputato a marzo. E sembra in grado di rispolverare i grandi fasti del torneo che fu, dopo che la Youth League dell’Uefa gli ha tolto i gradi di “campionato mondiale del calcio giovanile”: un titolo guadagnato sul campo dopo anni di successi per quella che da sempre è stata la miglior vetrina del calcio giovanile italiano.

Tra le notizie rilevanti, il ritorno della Juventus — assente nel 2015 — e la conferma tutt’altro che scontata del Milan, che un anno fa se n’era andato sbattendo la porta per le pessime condizioni dei terreni di gioco su cui aveva giocato. Confermatissima ovviamente la Fiorentina, che ribadisce così il più volte manifestato amore per questo torneo.

Un vero e proprio “numero zero” per il torneo calcistico che raduna i migliori giovani atleti del mondo, come scriveva nei mesi scorsi La Nazione di Firenze, e per il quale rimane confermata la copertura televisiva di Rai Sport.

A riprendere il tema oggi è invece il Corriere Fiorentino, che se da un lato riconosce il ritorno dei big e una formula rinnovata che dovrebbe garantire rinnovato interesse, dall’altro evidenzia le criticità infrastrutturali.

Se sul piano strettamente agonistico – scrive il Corriere Fiorentino – tutto sembra procedere senza intoppi, resta invece ancora da chiarire dove si giocheranno le gare clou (partita d’esordio, semifinali e finale): già, perché se è vero che la loro sede naturale è lo Stadio dei Pini di Viareggio, è altrettanto vero che la questione dell’inagibilità della parte alta della gradinata ancora non è stata risolta.

 

Rispetto al passato il torneo durerà due giorni in più e inizierà a marzo, da lunedì 14 a mercoledì 30.

Potranno essere utilizzati i giocatori nati dal 1 gennaio 1997 in poi e che comunque abbiano compiuto il 15° anno di età al momento dell’inizio della competizione, oltre a quattro fuori quota (nati nel 1996).

La fase a gironi avrà inizio lunedì 14 marzo e si concluderà domenica 20 marzo (in questo caso con gare al mattino). Queste le date della fase ad eliminazione diretta: mercoledì 23 marzo (ottavi), venerdì 25 marzo (quarti), lunedì 28 marzo (semifinali), mercoledì 30 marzo (finale). In caso di parità al 90’ soltanto per la finale sono previsti i supplementari. Per ottavi, quarti e semifinali subito calci di rigore.

Al via 32 squadre, suddivise in 8 gironi da 4: passano le prime due di ogni gruppo, che daranno vita poi a ottavi, quarti, semifinali e finalissima.

Alessandro Palagi, presidente del Centro Giovani Calciatori organizzatore della manifestazione, ha svelato al Corriere Fiorentino che per adesso 31 delle 32 formazioni iscritte: «C’è rimasto — dice — un nodo da sciogliere: dobbiamo assegnare l’ultimo posto rimasto e sono diversi i club in lizza. A breve decideremo, rammaricati sin da ora del fatto di non poter accontentare tutte le richieste pervenuteci».

Ai nastri di partenza, quindi, tutte o quasi le big del calcio italiano: andando in ordine di classifica della attuale Serie A, presenti il Napoli, la Juventus, la Fiorentina, l’Inter (campione uscente), il Milan, il Sassuolo, l’Empoli, il Bologna, il Torino, l’Atalanta, il Palermo e il Genoa. Con loro, Cagliari, Crotone, Spezia, Entella e la Rappresentativa di Serie D.

Ben 14 le formazioni straniere, fra cui spiccano gli olandesi del Feyenoord e a cui si uniscono squadre americane, africane e persino una formazione dell’Oceania.