Tutti sanno chi è Jorge Mendes: probabilmente il procuratore calcistico più influente nel mondo, il cui giro d’affari di nel 2015 ha toccato i 400 milioni di euro. E per l’agente di Cristiano Ronaldo e Josè Mourinho il bello viene ora, perchè il 2016, con i malumori di CR7 a Madrid potrebbe essere ancor più redditizzio.

Il 2015 è stato sicuramente tra i migliori per l’agente portoghese e per la sua agenzia Gestifute. Mendes è stato in grado di ottenere un rendimento che nemmeno immaginava, a 20 anni da quando ha appeso le scarpe al chiodo, avviando quello che è diventato un impero calcistico vero e proprio con giocatori rappresentati ma anche con partecipazioni nei diritti dei giocatori (le famose TPO) come nel caso di alcuni giocatori di Monaco, Valencia e un sacco di giocatori portoghesi in particolare impegnati in Liga Sagres.

Mendes ha contribuito a portare Arda Turan Bulut Barcellona. Le offerte di Chelsea e Manchester United sono risultate meno interessanti, e alla fine è stato favorito Bartomeu che ha chiuso l’operazione in cambio di 34 milioni da utilizzare come risorsa elettorale.

Nel caso di Jackson Martinez, ad esempio, bisogna sottolineare che il colombiano non è uno dei suoi clienti in quanto tali ma Henrique Ponpeo, il suo agente, ha chiesto aiuto da Mendes per ottenere un grande vantaggio per lui. Il risultato non poteva essere migliore, visto che l’Atletico ha pagato 35 milioni per lui.

Decisivo anche il ruolo che Mendes ha giocato nella firma dell’argentino Nicolas Otamendi dal Valencia al Manchester City, sfruttando il suo rapporto con Peter Lim. L’operazione è stata molto complicata perché il City aveva offerto Mangala al Valencia, ma il francese non era disposto a lasciare il club. Anche il Manchester United e Real Madrid volevano Otamendi, ma alla fine il City ha pagato i suoi 42 milioni.

L’attaccante francese Anthony Martial è invece uno di quei giovani su cui Mendes ha scommesso, ed è stata certamente la firma più contestata del Manchester United. Il suo prezzo finale potrebbe arrivare fino a 80 milioni se soddisferà gli obiettivi concordati. Può essere considerato come il capolavoro di Mendes.

Ma il colpo più roboante è stato certamente il passaggio di Angel Di Maria dal Manchester United al PSG. Il PSG dovrebbe pagare 63 milioni per un giocatore che non aveva ottenuto buoni risultati nel suo unico anno come “Red Devil”. Se si aggiungono i 75 che ha pagato l’estate prima del club Real Madrid, lasciandoci quasi 140 milioni in un anno, una cifra che la pone al vertice come un giocatore più soldi si è spostato nella storia.

1 COMMENTO

  1. […] Nell’estate del 2016 dopo anni difficili sia da un punto di vista calcistico, prima retrocessione in League One dalla stagione 1988-1989, che societario, l’ormai ex-presidente Steve Morgan si trova costretto a mettere in vendita il “glorioso” Wolverhampton per una cifra vicina ai 45 milioni di sterline. Il primo a fiutare l’affare è comprensibilmente Jorge Mendes: agente portoghese, procuratore tra gli altri di Cristiano Ronaldo e Josè Mourinho, senza dubbio uno degli uomini più influenti nel calcio moderno, fondatore della società di rappresentanza sportiva GestiFute. […]

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here