Rinnovo Guardiola, le domande sulla possibile continuazione del sodalizio tra il tecnico spagnolo ed il Bayern Monaco aumentano ogni giorno sempre di più. Il futuro di Pep Guardiola è nebuloso, anche per il suo agente Josep Maria Orobitg.

In un’intervista rilasciata al giornale tedesco ‘Tz’ il procuratore ha ammesso di non sapere quale decisione possa prendere il suo assistito, attualmente al Bayern Monaco. “Neanche io sono quali siano le intenzioni di Pep – ha dichiarato Orobitg – Abbiamo avuto alcuni colloqui intensi negli ultimi giorni, ma quando si tratta di cose come queste, lui è molto riservato“.

Secondo gli ultimi rumors il tecnico catalano potrebbe andare ad allenare il Manchester City nella prossima stagione. A tal proposito il presidente dei bavaresi Karl-Heinz Rummenigge ha dichiarato che una decisione definitiva, in un senso o nell’altro, verrà presa prima della sosta invernale in Bundesliga. Orobitg ha concluso dicendo che Gaurdiola è “molto felice” a Monaco ma che “alla fine, si tratta di una decisione che deve prendere da solo“.

Felice o meno di restare a Monaco, il rinnovo di contratto non è ancora arrivato e le voci, circa il futuro del tecnico spagnolo su una panchina di Premier, aumentano di giorno in giorno.

Due settimane fa, stesso il giornale tedesco ‘Bild’, parlò di un valzer di panchine con Ancelotti al Bayern Monaco e Guardiola al Chelsea al posto dell’esonerato Mourinho.

A distanza di due giorni però, Carlo Ancelotti, ex tecnico di Real Madrid e Milan, ha smentito tale ipotesi in quanto non c’è nessuna trattativa in atto e nessun emissario del club tedesco si era fatto avanti.

Vere o non vere queste ipotesi, il rinnovo di Guardiola al Bayer Monaco, con il passar dei mesi, rischia di creare ulteriore incertezza sul futuro del progetto tecnico del club tedesco.

Secondo i giornali spagnoli, il prossimo club che allenerà Guardiola sarà inglese e veste Adidas. Il tecnico spagnolo è ambasciatore Adidas e, per questo motivo, l’azienda tedesca di abbigliamento sportivo, vorrebbe che Guardiola scegliesse un club con cui l’azienda ha già un accordo commerciale, come ad esempio il Manchester United.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here