Neville e Giggs, due grandissimi ex calciatori del Manchester United scrivono altre bellissime pagine della loro vita con un gesto di cui tutti parlano. Infatti, entrambi hanno dato il permesso a un gruppo di “squatters” che occupavano un edificio di loro proprietà nel centro della città del nord dell’Inghilterra di rimanerci per tutto l’inverno e di accogliere altri senza tetto.

La storica palazzina, che un tempo era la sede della Borsa, all’epoca in cui Manchester fu la culla della rivoluzione industriale, era stata acquistata da Neville e Giggs per restaurarla e farci un hotel di lusso.

Ho parlato con Neville e mi ha detto che per lui non e’ un problema, a patto che abbiano cura dell’edificio – ha confermato alla BBC l’attivista per i diritti umani Wesley Hall Si tratta per questa gente di un’ancora di salvezza: sono persone che non hanno pasti nutrienti, il loro sistema immunitario e’ debole e stanno morendo. Tutto quello di cui hanno bisogno e’ un tetto sopra la testa e un po’ di sostegno“.

Un gesto di grande umanità ma soprattutto un grande calcio alla povertà, che consentirà a coloro che non hanno più nulla dalla vita di avere almeno un tetto sotto cui ripararsi per un pò. “E’ un bellissimo edificio, adesso che sappiamo che possiamo rimanere, possiamo cominciare a lavorare, ci da’ un po’ di sicurezza per l’inverno“, racconta uno dei senzatetto, Wesley Dove, nell’ultimo anno costretto a vivere in tenda.

Insomma, grazie alla generosità dei due ex-campioni di calcio, ospiterà decine di senzacasa. Non per sempre, ma per alcuni mesi, abbastanza per superare il freddo dell’inverno, già un traguardo importante per chi non ha un tetto sopra la propria testa, e un tempo sufficiente, sperano le associazioni di beneficenza che si occupano degli “homeless”, per permettere loro di trovare un lavoro e una residenza permanente da qualche altra parte.