Catania, la questione calcioscommesse non è l’unica cosa che mette a soqquadro un’intera città, una tifoseria ed un club che negli ultimi anni aveva ottenuto grandi risultati in Serie A. A peggiorare la situazione del club etneo ci pensa la Covisoc con una segnalazione alla Figc e l’immediato provvedimento della Procura federale a riguardo.

Tre partite tre vittorie e penalizzazione di 9 punti annullata. Il Catania ha iniziato con il piede giusto il campionato di Lega Pro, ma per il club rossazzurro potrebbero essere in arrivo nuovi guai.

La Federcalcio, infatti, ha reso noto che il “procuratore federale, a seguito di segnalazione della Covisoc, ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare il legale rappresentante pro-tempore della societa’Calcio Catania, Carmelo Antonio Milazzo ‘per non aver documentato agli organi federali competenti l’avvenuto deposito della fideiussione bancaria a prima richiesta dell’importo di euro 600.000 nei termini stabiliti dalla normativa federale’ nonchè ‘per non aver documentato agli organi federali competenti l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef relative agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo fino al mese di aprile 2015′. La società e’ stata deferita a titolo di responsabilità diretta”.

Niente da fare quindi per il Catania che, nonostante la situazione societaria critica, vincendo domenica contro l’Ischia in casa, era riuscita ad annullare del tutto i nove punti di penalizzazione che le erano stati inflitti per via del calcioscommesse.

Adesso si dovrà di nuovo ripartire da zero, facendo in modo che, nelle prossime tre giornate di Lega Pro, la squadra etnea riesca ad ottenere altre tre vittorie che le consentano di arrivare il classifica a quota zero punti per poi puntare ad un nuovo obiettivo stagionale.

La speranza per i tifosi del Catania è quella di non subire altre e tremende penalizzazioni altrimenti, anche la Lega Pro è a rischio ed il recente passato glorioso del club, verrà ancora di più spazzato via dall’enorme vicenda di calcioscommesse.