Milan, sono intensi i momenti che si vivono a Casa Milan per l’arrivo del broker thailandese Bee Taechaubol. Il suo arrivo a Milano ci sarà e secondo l’edizione odierna della ‘Gazzetta dello Sport’, prima di quanto tutti potessero immaginare.

I giorni passano e la società rossonera attende che arrivi la data fissata poche settimana fa. Dead line fissata per mercoledì 30 settembre: entro quella data Berlusconi e Taechaubol dovranno (dovrebbero) chiudere la partita, facendo diventare realtà il preliminare (non vincolante) firmato in Sardegna oltre un mese fa, che prevede la cessione del 48% del Milan. I rispettivi manager e studi legali stanno lavorando senza sosta in modo da rispettare le date e, al momento, non emergono conflittualità o problematiche insormontabili.

Tra l’altro, il broker thailandese Bee Taechaubol è annunciato in Italia a breve. Le ultime indiscrezioni, riportate sempre dalla ‘Gazzetta dello Sport’, parlano di un suo arrivo a Milano tra giovedì sera e venerdì mattina. Un viaggio soprattutto di piacere, dato che il finanziere ­thailandese sabato prossimo compirà 40 anni e intende festeggiarli assieme ai familiari dalle nostre parti.

Almeno per il momento la località che ospiterà Mr Bee nel suo soggiorno milanese è ancora top secret, ma difficilmente il party sarà in centro a Milano. A quanto pare, il suo ritorno in Italia e a Milano non è  per motivi di lavoro ma solo di piacere.

Al momento in agenda non sono fissati appuntamenti con Berlusconi, che sabato dovrebbe avere giornata piena. Infatti, il presidente del Milan sabato alle 12 è atteso a Fiuggi alla manifestazione “L’Italia e l’Europa che vogliamo”, mentre alle 18 è invitato alla festa del quotidiano Il Giornale a Marina di Pietrasanta, anche se a tale festa la presenza è ancora da confermare.

Dunque, Mr Bee dovrebbe arrivare a Milano ma solo per questioni personali e non di lavoro. Un incontro con il presidente del Milan, Silvio Berlusconi, non è programmato. L’unica cosa che sembrerebbe certa è la data del 30 settembre, giorno in cui dovrebbe diventare certo il passaggio del 48% del club al broker thailandese.