Verona, il calcio italiano deve riprendersi e per farlo deve poter “sfruttare” al massimo l’amore che gli appassionati riversano annualmente verso questo sport. Il tifoso sente il dovere di amare e di sostenere in qualsiasi momento la propria squadra del cuore, anche a discapito del bilancio familiare. La stessa importanza però a volte sembrano non darla i media nazionali e per questo motivo, vengono creati dei gruppi che hanno come obiettivo, tramite determinate manifestazioni, di riportare in auge i risultati sportivi e non dei propri beniamini.

Una cosa del genere è stata fatta a Roma, da un gruppo di tifosi del Verona. Il loro intento è quello di mettere in risalto le gesta dell’Hellas molto più di quanto fanno i giornali nazionali che, principalmente, si occupano delle squadre con un bacino d’utenza maggiore.

Vogliamo dare voce al nostro glorioso Hellas anche a Roma. Sappiamo bene che le priorità del Paese sono altre, ci mancherebbe, ma sappiamo pure che spesso il nostro Verona, e con lui i suoi tifosi, sui media nazionali viene bistrattato. E a volte è giusto intervenire a livello istituzionale, anche per dare ancora più forza al già eccellente lavoro svolto dall’ufficio stampa della società. Un esempio? Quante menzogne sono state raccontate negli ultimi tempi sui nostri sostenitori, con un’inevitabile danno di immagine per tutta la città?“.

Così il deputato di “Fare!”, Matteo Bragantini. “Con la nascita dell’Hellas Club Montecitorio, che avverrà tra poche settimane e che naturalmente punta a coinvolgere il maggior numero di parlamentari veronesi (e non solo) di qualsiasi schieramento politico, intendiamo dunque mettere a servizio della gente l’amore e la passione per i nostri colori. Pur sapendo che il calcio è un gioco, anche se molto serio“, conclude il deputato tosiano “sarà nostro dovere, in casi di particolare gravità, difendere la città di Verona, tutti i veronesi e i tifosi perbene dell’Hellas“.