Brasile, lo scandalo FIFA sto continuando a procurare conseguenze irrimediabili, soprattutto dal punto di vista dell’immagine, a varie Federcalcio.

Una di queste, è proprio quella del Brasile che, dopo le ultime novità dal fronte investigativo, sta cercando di valutare la soluzione migliore per risollevarsi e riprendere la propria immagine positiva.

Una delle soluzioni che girano in Brasile da giorni è quella di mandare via Del Nero e mettere Leonardo alla presidenza della Cbf, la Federcalcio brasiliana.

Il promotore di questa soluzione è Romario, ex stella della Selecao e oggi senatore, chiede un cambio alla guida del calcio verdeoro. “Del Nero deve andare in prigione, e’ un corrotto, un ladro, non fa il bene della nazionale e deve pagare – tuona il Baixinho in un’intervista a ‘Estado de S.Paulo’ – Ha commesso atti illeciti all’interno della Federazione“.

Romario, nominato presidente della commissione parlamentare d’inchiesta sulla Cbf dopo l’arresto a Zurigo dell’ex presidente Jose’ Maria Marin, fa sapere che si indagherà sull’operato degli ultimi tre presidenti della Federazione, partendo da Ricardo Teixeira fino a Marco Polo Del Nero, passando per lo stesso Marin.

E per il futuro? Romario boccia l’idea Ronaldo che in occasione dell’organizzazione dei Mondiali “ha scelto il lato sbagliato e poi non ha alcuna preparazione per guidare la Cbf“. Il suo preferito sarebbe l’ex allenatore di Inter e Milan Leonardo, suo compagno di nazionale fra la fine degli anni Novanta e i primi del 2000.

E’ una persona che ha ricoperto tutti gli incarichi nel calcio – spiega – Ha esperienza, avrebbe tutte le caratteristiche per guidare la Federazione, sarebbe un nome interessante“.

Infine, sulla corsa alla presidenza della Fifa, Romario tiferà per Zico pur sapendo che “la Cbf voterà quello che comanderà Blatter“.

Dunque momento particolare per il Brasile che, dopo lo scandalo FIFA, deve vagliare le migliori soluzioni possibili per risollevarsi. Resta da vedere chi realmente verrà scelto per sostituire Del Nero come presidente e se il suo sostituto sarà realmente in grado di prender in mano una situazione così difficile da gestire.

PrecedenteCessione Milan, Mr Bee continua il dialogo con gli intermediari di Fininvest
SuccessivoUdinese, concessa agibilità per nuovo stadio Friuli
Laureato in scienze politiche, ha frequentato il master in 'Informazioni multimediali e giornalismo economico' presso il Sole24Ore.