Dopo i risultati eccezionali della Copa America trasmessa in esclusiva in Italia, Gazzetta Tv scommette ancora sul calcio “live”: il nuovo arrivo sui canali della rosea sarà la Championship inglese, la Serie B d’Oltremanica. Non è ancora ufficiale, ma la Stampa lo dà per fatto: il canale 59 del digitale terrestre si sarebbe aggiudicato i diritti del secondo campionato inglese, che per anni era stato trasmesso da Sportitalia ma mancava dai palinsesti italiani da tempo. In Inghilterra la Championship va in onda sui canali di Sky Sports, in Francia è trasmesso da BeIN Sports.

La Championship è composta da 24 squadre, che si giocheranno un campionato con girone all’italiana e successivi playoff e playout per salire o scendere di categoria. La prima gara è in programma per venerdì 7 agosto: l’anticipo sarà Brighton & Hove Albion contro il Nottingham Forest, club storico del calcio inglese, alle 20.45 locali. Sabato all’ora di pranzo ci sarà poi Cardiff City-Fulham e Leeds United-Burnley.

Rispetto allo scorso anno non ci saranno (chiaramente) i tre club promossi in Premier League: il Bournemouth e il Watford, prima e seconda al termine della “regular season”, e anche il Norwich, che aveva finito terzo il campionato ed è stato promosso dopo i playoff. Non ci sarà nemmeno il Millwall, altro club storico (soprattutto per i suoi tifosi tutt’altro che tranquilli), retrocesso in League One come il Wigan e il Blackpool. Ci saranno invece le tre retrocesse dalla Premier, vale a dire l’Hull City (dove gioca Abel Hernandez, oggi accostato al Torino per un possibile ritorno in Italia), il Burnley e anche il Queens Park Rangers, ultimo nel campionato 2014-2015. Dalla League One sono state promosse invece il Bristol City, il MK Dons e il Preston.