Mercato Juventus Pogba. La Juventus alza la voce e replica a Mino Raiola, agente di Paul Pogba che ieri – ‘avvicinando’ il francese al Barcellona in caso di elezione alla presidenza di Joan Laporta – aveva detto che “chi vuole Paul prima dovra’ negoziare con me e poi con la Juventus”.

L’intervento del dirigente bianconero si è reso necessario dopo che Raiola aveva tentato di sfruttare il “caso Pogba” come arma mediatica per appoggiare l’elezione di Laporta al vertice del club catalano. Domani, sabato 18 luglio, al Nou Camp si terranno infatti le elezioni del club e si saprà con certezza quale sarà il futuro della società. A quel punto potrebbe esserci – da parte della cordata vincitrice – l’assalto decisivo a Paul Pogba.

Mino Raiola, come riportato in Francia da L’Equipe, aveva dichiarato: “Se Laporta vince le elezioni e diventa presidente, Pogba ha buone chance di andare al Barça”. Un intervento che ha molto il sapore dell’aiutino mediatico, anche perchè non viene specificato “quando” questo dovrebbe accadere: se subito o – come sostenuto da fonti accreditate – tra un anno.

Per questo Marotta è intervenuto in maniera perentoria. “Chi vuole acquistare Paul Pogba deve parlare con la Juventus, non con Mino Raiola che continua a essere il suo procuratore – dice l’amministratore delegato della Juventus al sito web del Mundo Deportivo -. Da mesi stiamo negoziando con il Barcellona, da club a club, in una forma seria e corretta, come deve essere tra due squadre che hanno cosi’ tanta storia e importanza nel mondo del calcio”.

Secondo Marotta “la situazione e’ chiara tra il Barcellona e la Juventus dopo l’incontro che abbiamo avuto a Milano con il responsabile dell’area calcistica blaugrana, Albert Soler, e con il mio amico Ariedo Braida. Il Barcellona ha presentato in maniera seria e concreta la propria offerta e noi – ricorda -l’abbiamo rifiutata allo stesso modo”.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here