Scandalo Catania, dopo il Bari anche il Carpi emette un comunicato stampa con l’intento di rispondere alle accuse inerenti il calcioscommesse. Dopo aver conquistato da poco la Serie A, il Carpi ha paura che il sogno si tramuti in incubo e per questo ha deciso di difendersi sin da subito.

“Completamente estraneo a qualsivoglia comportamento non conforme alle norme sportive e statuali”. Così si definisce il Carpi, in risposta alle indiscrezioni di stampa relative ad un presunto coinvoglimento del club emiliano nell’inchiesta ‘I treni del gol’ della Procura di Catania.

Secondo quanto viene riportato nel comunicato sul sito ufficiale, il Carpi, “lette le notizie apparse oggi sui media nazionali, relative al presunto coinvolgimento della società in ipotesi alterative della partita Carpi-Catania, disputata il 22 maggio scorso, si dichiara completamente estraneo a qualsivoglia comportamento non conforme alle norme sportive e statuali”.

Qualunque ipotesi di frode sportiva il Carpi l’esclude a priori facendo leva sul rispetto delle norme sportive e statuali. “Il riferimento, compiuto da terze persone nel corso di una telefonata intercettata, alla scrivente società ed al direttore sportivo, si rivela – si legge – del tutto calunnioso e diffamatorio, ragion per cui l’esponente compagine tutelerà, in tutte le competenti sedi, il proprio buon nome, la correttezza e l’operato proprio e dei propri dirigenti, nel rispetto dei valori fondanti dello sport che da sempre contraddistinguono il club biancorosso”.

Nella parte finale del comunicato, la società emiliana cerca di rimarcare che, coloro che hanno commesso tali illeciti devono pagare sia personalmente che patrimonialmente. “I responsabili di tali delittuose azioni – si legge nella nota – che non scalfiscono nemmeno marginalmente le imprese calcistiche compiute nel corso degli anni dalla squadra, dalla dirigenza e dalla proprietà, risponderanno personalmente e patrimonialmente di tali sconsiderate, ed infondate, esternazioni”.

Dunque, dopo il Bari anche il Carpi prova a difendersi dichiarando di essere estranea allo scandalo Catania. Resta da vedere però, quanto realmente il comunicato possa bastare per respingere delle accuse che potrebbero rovinare il sogno di una società che ha fatto tanto per salire in Serie A.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here