Il Manchester City è a caccia di nuovi ricavi e per aumentare il livello di profittabilità della sua gestione economica, ha stretto un accordo con l’agenzia con sede ad Atlanta “Fermata”, che lavorerà per cercare di incrementare le vendite dei prodotti ufficiali del club inglese negli Stati Uniti, attraverso alleanze strategiche con produttori di merchandising e negozi sportivi.

La compagnia, specializzata nell’acquisizione di licenze legate a brand nel mondo dello sport, confida già di stringere accordi per favorire la commercializzazione dei prodotti dei Citizens ben prima dell’inizio della Premier League edizione 2015-16, in modo da anticipare i tempi nello sviluppo della rete distributiva.

il profilo del Manchester City sta crescendo in Nord America, e noi siamo lieti di lavorare con Fermata per assicurare che la nostra crescente fan base possa accedere a prodotti di alta qualità del Club in tutto il paese“, ha detto Serena Gosling, direttore di vendita al dettaglio e concessione licenze della famiglia City, riferibili cioè al City Football Group. Che si compone, oltre che dal Manchester City, e dalla sua squadra femminile, dai New York City, dalla squadra dei Melbourne City FC (Australia) e Yokohama F. Marinos (Giappone).

Per il club dello sceicco Mansour dunque, la penetrazione nel mercato Usa è ritenuta fondamentale per migliorare il volume di ricavi che, al termine dell’esercizio economico 2013-14, complice anche la vittoria della Premier, hanno registrato un incremento del 28%, toccando quota 477 milioni di euro.