L’Uefa ha chiesto di rinviare le elezioni per il nuovo presidente della Fifa, in programma venerdì prossimo a Zurigo, dopo lo scandalo corruzione che ha portato oggi a sette arresti tra i dirigenti. L’Uefa potrebbe anche boicottare il congresso della federazione internazionale

A Varsavia infatti dove è in corso la riunione dell’esecutivo Uefa, l’organo di governo del calcio Europeo ha chiesto alla Fifa il rinvio delle elezioni per la presidenza in seguito al terremoto che ha travolto la Fifa con l’accusa di corruzione, riciclaggio e frode

Nel mirino dell’operazione gestita dall ministro della Giustizia Usa Loretta Lynch, già procuratore generale del distretto orientale di New York,  insieme al direttore dell’Fbi James Comey soprattutto l’organizzazione dei Mondiali 2018 assegnati alla Russia e quella dei Mondiali 2002 in Qatar. Non a caso nel pomeriggio in un’intervista al quotidiano francese L’Equipe, l’ex presidente Uefa Lennart Johansson ha chiesto che i Mondiali 2018 siano assegnati all’Inghilterra come conseguenza dell’operazione di oggi. “Spero che adesso la Fifa riveda le proprie decisioni. Sono sicuro che cambieranno, il Mondiale del 2018 per me dovrebbe disputarsi non in Russia, ma in Inghilterra che e’ la casa del calcio, ma che non ospita il torneo dal 1966, mentre la coppa del mondo del 2022, assegnata al Qatar, per me dovrebbe essere affidata a un’altra nazione”