A Barcellona il sistema degli ingaggi corrisposti ai giocatori segue un sistema suddiviso in cinque livelli, dall’elite (Messi, Suarez e Neymar) fino alla categoria base. Un metodo sulla falsariga di quello adottato dal Real Madrid, di cui ha parlato ieri C&F, un insieme di “scale” studiato per riconoscere l’importanza del giocatore nella squadra: da Messi a Masip.

Le scale cercano di riflettere la rilevanza dei giocatori al Barça: Categoria speciale, livello A, livello B, C e la scala base della bilancia. Nella categoria speciale rientrano Leo Messi, il giocatore più pagato al mondo con i suoi 20 milioni di euro netti (41,5 lordi) in seguito al rinnovo arrivato proprio all’inizio di questa stagione. Segue il brasiliano Neymar con 29 milioni lordi (14 netti) davanti all’uruguaiano Luis Suarez con 20,7 milioni lordi (10 netti). La categoria si è allargata proprio con l’arrivo di quest’ultimo.

I giocatori di “scala A” sono invece i campioni del mondo 2010 Andres Iniesta (7,5 netti) 15,5 milioni lordi e Xavi Hernandez (7,5 netti) 15,5 milioni lordi, seguiti da Ivan Rakitic 14,5 milioni lordi (7 netti) acquistato nell’estate 2014 anche in previsione di una flessione dei due pari-categoria. Nel caso di Xavi chiaramente l’ingaggio riflette il valore acquisito nel tempo vestendo la maglia blaugrana, visto che quest’anno per lui la situazione nelle gerarchie del gruppo è cambiata. Si noti anche un aspetto: Iniesta e Xavi sono di fatto due ex giocatori di categoria speciale, distaccati recentemente da Messi e dai nuovi innesti.

Stipendi Barcellona
La Scala B annovera i titolarissimi: Sergio Busquets 12,4 milioni lordi (6 netti), il brasiliano Dani Alves 12,4 milioni lordi (6 netti), Gerard Pique 12 milioni lordi (5,8 netti), l’argentino Javier Mascherano (5,5 netti) 11,4 milioni lordi. Teoricamente qui potremmo inserire anche l’allenatore, Luis Enrique, che prende 5,5 milioni netti (11,4 lordi), e che indubbiamente, dopo alcune polemiche nella fase iniziale della stagione, ha mostrato di meritare una attenzione privilegiata nell’evoluzione dell’intero progetto. Questo gruppo è comunque prevalentemente composto da uomini di spicco della squadra che potrebbero col prossimo rinnovo passare al primo gruppo, come Busquets e Piqué.

Vi è infine la “Scala C”, una sorta di quarta categoria con giocatori per lo più inseriti nelle ultime due stagioni che hanno piena fiducia dal club, ma dai quali ci si aspetta un miglioramento in prospettiva. Si tratta di Claudio Bravo, che guadagna 7,2 milioni lordi (3,5 netti) come Thomas Vermaelen, seguiti da un gruppo di calciatori che prendono 6,2 milioni lordi (3 netti) composto da Jérémy Mathieu, Adriano Correia, Pedro Rodriguez, il portiere tedesco Marc-Andre ter Stegen e Jordi Alba. In particolare Jordi Alba e Claudio Bravo sono quelli che sembrano avere più possibilità di crescita.

All’ultimo livello vi sono i giocatori di “Base”, che da non molto tempo hanno lasciato la Cantera blaugrana: Marc Bartra prende 3,1 milioni lordi (1,5 netti), come Martin Montoya, Rafinha e Douglas Pereira; Sergi Roberto 2,1 milioni lordi (1 netto) e Jordi Masip 2,1 milioni lordi (1 netto). A questo livello stanno giocatori dalle prospettive interessanti, giusto citare Bartra, a cui va riconosciuto un alto potenziale in prospettiva, mentre lo stesso Rafinha potrebbe migliorare presto, infine troviamo le riserve.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here