Fly Emirates, il principale sponsor del Real Madrid assieme ad Adidas, è al centro dell’attenzione per aver negato una notizia che qualche mese fa sembrava ormai certa.

Nel Settembre 2014 infatti, alcune indiscrezioni parlavano della possibilità che la compagnia aerea fosse interessata all’acquisto dei diritti per la denominazione del Santiago Bernabeu. I vertici dirigenziali dell’azienda infatti, avevano già fatto qualcosa di simile in passato, quando nel 2004 acquistarono i diritti sul nome del nuovo stadio dell’Arsenal, inaugurato poi nel 2006 e denominato proprio Emirates. Questa possibilità, che aveva creato grande aspettativa in Spagna, in virtù anche dell’accordo quinquennale siglato nel 2013, che garantisce al club di Florentino Perez entrate pari a circa 30 milioni annui, è stata però categoricamente smentita dal responsabile di Fly Emirates Spagna. Attraverso un’intervista rilasciata al quotidiano spagnolo Cinco Diàs infatti, Fernando Suarez de Gondora, ha dichiarato che: “Non c’è nessuna possibilità di sponsorizzare il Bernabeu. Siamo sponsor del Real Madrid e questo è un riconoscimento importante e prestigioso, perchè il club ha la stessa nostra vocazione internazionale ed universale“. Inoltre, qualche mese fa il club madrileno presieduto da Florentino Perez, aveva siglato un accordo con la IPIC, la compagnia internazionale petrolifera di Abu Dhabi. Considerato inoltre che la IPIC garantiva al club 500 milioni di euro distribuiti in 20 anni, tutti gli addetti ai lavori pensavano che l’accordo per l’acquisto dei diritti sulla denominazione del Santiago Bernabeu fosse ormai cosa fatta, ma in realtà si sbagliavano. Questo accordo però permetterà a Florentino Perez di attuare uno dei suoi principali progetti, ossia la costruzione di un parco tematico dedicato al Real Madrid, che sorgerà proprio ad Abu Dhabi, grazie all’aiuto della IPIC.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here