Milan, Inter, Bayern Monaco e Real Madrid. Oggi due di loro sono in semifinale di Champions League (o quasi), le altre due faticano a raggiungere le posizioni che valgono l’Europa League in campionato. Ma a rimetterle insieme ci pensano gli sponsor, e un tour asiatico che porterà anche nelle casse delle milanesi un bel gruzzolo. Si comincia il 21 luglio con Inter-Bayern Monaco a Shanghai, un’amichevole semplice, non un torneo. Poi si parte col triangolare organizzato con il sostegno di RSE Ventures, Relevent Sports e Letv Sports: prima l’Inter giocherà il derby di Milano il 25 luglio a Shenzhen e poi sarà impegnata il 27 luglio contro il Real Madrid a Guangzhou, a casa di Fabio Cannavaro. C’era Javier Zanetti, vicepresidente dell’Inter, alla presentazione del torneo a tre che coinvolgerà i nerazzurri, il Real e il Milan la prossima estate, la Champions Cup China 2015, dal 25 luglio. Un girone a tre squadre dove le milanesi si riaffronteranno per la seconda volta nella loro storia in Cina, dopo una Supercoppa Italiana disputata a Pechino.

“E’ molto importante essere qui – ha detto Zanetti durante la presentazione al Grand Hyatt Beijing con il direttore della strategia commerciale James White – e ringraziamo l’organizzazione che ci consente di abbracciare i nostri tifosi. Si tratta di un torneo prestigioso con Milan e Real Madrid che servirà per la preparazione e a dare entusiasmo a chi ama il calcio. Mi auguro che le squadre che parteciperanno possano stare bene. La Cina è un paese molto affascinante, vogliamo dare continuità alla nostra presenza qui”, ha sottolineato il vicepresidente dell’Inter. “Con il percorso che abbiamo intrapreso con Inter Forever ci sarà la possibilità di lavorare insieme per consolidare il nostro brand che in questo paese è molto importante”. Così come la settimana scorsa ha annunciato di voler fare anche il Milan, attraverso le parole di Barbara Berlusconi. Che non si riferiva in realtà alla possibile cessione del club ad una cordata orientale – o con investitori cinesi – di cui si parla molto in questo periodo.

“Io sarò presente – ha continuato Zanetti – quando ci sarà la prima partita con il Milan, e nella sfida con il Real. E’ una bellissima opportunità da condividere con i nostri tifosi in Cina. I tifosi cinesi sono fantastici, calorosi, hanno entusiasmo. Li ringrazio a nome dell’Inter per tutto l’affetto che hanno dimostrato ogni volta che siamo venuti in questo paese. Ci piace conoscere questa cultura perché è molto affascinante. Giocare contro Milan e Real ha anche il valore della storia. Voglio invitare tutti i tifosi dell’Inter in Cina a starci vicino, e condividere con noi questa bellissima estate che ci aspetta”.

L’Inter, racconta il club stesso, è sempre stata “vicina al mondo asiatico tanto che già nel giugno del 1978 i nerazzurri, freschi vincitori della Coppa Italia, viaggiarono alla volta di Pechino per conoscere, e farsi conoscere, in un paese in cui il calcio era allora agli albori. Si disputarono 4 amichevoli. Quattro partite che hanno trasformato la visita dell’Inter in una cosa speciale, unica: la prima volta di un club italiano all’ombra della muraglia cinese. L’interesse per il calcio, e per l’Inter che in Cina vanta milioni di fan, è la principale eredità di quel viaggio che quest’estate si ripeterà idealmente”.