Soprattutto negli ultimi tempi, tiene banco la questione relativa all’elezione del nuovo presidente della FIFA. La questione è molto delicata, e si arricchisce di un ulteriore episodio. Proprio qualche giorno fa, uno dei candidati nonchè ex di Barcellona, Real Madrid ed Inter, Luis Figo, aveva assicurato che non tutte le federazioni africane che fanno parte della Concacaf avrebbero appoggiato la candidatura di Blatter, evidenziando inoltre come molte di loro condividessero l’idea di un cambiamento significativo. Queste le parole pronunciate dall’ex Pallone d’Oro: “Ho visto l’immagine della FIFA deteriorarsi e parlando con molti giocatori, allenatori, presidenti di club mi sono sentito dire che bisogna fare qualcosa. Il calcio mi ha dato tanto, faccio questo passo per provare a restituire qualcosa”.

A conferma delle dichiarazioni rilasciate dal portoghese, si è espresso Gordon Derrick, il presidente della Carribean Football Union, il quale ha confermato che le federazioni non avrebbero adottato un sistema per votare in blocco in vista delle elezioni del presidente della FIFA, organo mondiale del calcio. Per il 29 Maggio infatti, data nella quale Joseph Blatter proverà ad ottenere un altro mandato per rimanere al timone, il CFU, organo di governo per il Nord e il Centro America avrà 25 voti sulle 35 federazioni disponibili. A contendere la poltrona al presidente uscente, ci saranno, oltre a Luis Figo, il capo della federazione olandese Michael Van Praag e il principe della Giordania, Ali Bin Al Hussein. Interpellato ancora sulla possibilità che la CFU voti in blocco come successo in occasione delle precedenti elezioni, all’agenzia di stampa britannica Reuters, Gordon Derrick ha risposto che: “Quei giorni sono ormai lontani. Se c’è una democrazia e crediamo in una democrazia, allora questo significa che chiunque sia nominato ha la possibilità di partecipare e chi voti, lo fa in qualunque modo. I presidenti delle federazioni si riuniranno, leggeranno i manifesti, discuteranno delle varie tematiche, poi decideranno quale sia la migliore via da seguire.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here