Anthea Spa, società di brokeraggio assicurativo di Vicenza, ha siglato un accordo con la Lega nazionale professionisti di Serie B per la fornitura di consulenza e gestione delle polizze assicurative alle squadre che prenderanno parte al campionato cadetto 2014/2015.

Le società di calcio professionistiche hanno già l’obbligo di assicurare i loro atleti, contro infortuni e rischio morte, e sarà proprio Anthea a studiare e proporre alla Lega Serie B le soluzioni assicurative più adatte. Inoltre, la società di brokeraggio assicurativo di Vicenza offrirà servizi per la gestione online delle polizze tramite un portale dedicato e personalizzato a disposizione delle associate. “Questa collaborazione si inserisce perfettamente nella nostra strategia orientata a presidiare il mondo dello sport, sia come fornitori di servizi assicurativi, sia come sostenitori e promotori di eventi sportivi”, ha dichiarato Flavio Marelli, presidente di Anthea, parlando del nuovo accordo. “È senz’altro motivo di orgoglio, per una piccola società di una città di provincia, collaborare a un progetto di respiro nazionale, come quello avviato con la Lega calcio serie B. Credo fortemente che questa nuova alleanza aiuterà a sviluppare il business e ad accrescere la visibilità del nostro brand”.

Anthea spa, costituita nel 2005, ha un fatturato di circa 2 milioni di euro e rappresenta una delle realtà di riferimento nel panorama del brokeraggio assicurativo nel Triveneto. L’accordo con la Lega Serie B, guidata dal presidente Andrea Abodi, prevede una copertura assicurativa che comprende: Vita Temporanea Caso Morte, Invalidità Permanente da Infortunio, Invaldità Permanente da Malattia, Infortuni/Morte da Infortunio, Infortuni/Morte da infortunio Rappresentativa di Lega e Responsabilità Civile gestione stadi e responsabilità civile per i danni agli autopullman. Le somme massimali assicurate vanno da 52 mila euro fino a oltre 2.5 milioni di euro.

L’accordo con la Compagnia Lloyd’s di Londra

Questo accordo si differenzia da quello rinnovato dall’AIC con la Compagnia Lloyd’s di Londra, relativo alla convenzione assicurativa infortuni per i calciatori professionisti, che “da un lato ha l’obiettivo di sensibilizzare i calciatori professionisti alla tutela personale e della propria carriera sotto l’aspetto assicurativo, dall’altro conferma l’impegno di AIC nello studio e nella ricerca di coperture assicurative che siano sempre più adeguate, sia dal punto di vista delle garanzie che da quello dei costi, alle diverse esigenze dei calciatori professionisti di Serie A, serie B e Lega Pro”, come si legge sullo stesso sito dell’Associazione Italiana Calciatori. “La convenzione infortuni Lloyd’s AIC non è collegata alle polizze infortuni stipulate obbligatoriamente dalle società di Serie B per conto dei propri calciatori ma è facoltà di ogni calciatore decidere di sottoscrivere una copertura assicurativa aggiuntiva tramite la convenzione AIC”, ha spiegato Marco Bonera, Responsabile settore sport & leisure di Anthea, a Calcio&Finanza.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here